Martedì, 27 Settembre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Autogrill, Expo per lo Sport 2022: la solidarietà e lo sport conquistano Parco Sempione

10mila mq di villaggio e 35 discipline sportive: a Parco Sempione la festa dello sport dedicata ai più giovani sabato 10 e domenica 11 settembre. Cipolloni, Autogrill: "Mettiamo a disposizione la nostra storia, le nostre persone e la nostra rete per promuovere sport e solidarietà"

31 Agosto 2022

Autogrill, Expo per lo Sport 2022: la solidarietà e lo sport conquistano Parco Sempione

Si è tenuta questa mattina a Milano presso la Sala Appiani la conferenza stampa che ha presentato l’evento Expo per lo Sport powered by Autogrill, una vera e propria festa dello sport che conquisterà Parco Sempione sabato 10 e domenica 11 settembre.

Veri protagonisti saranno i più giovani: l’evento è infatti dedicato a bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni che potranno cimentarsi in più di 35 discipline sportive. La manifestazione nasce dalla collaborazione di Autogrill con Fondazione Humanitas per la Ricerca e si pone l’obiettivo di promuovere lo sport giovanile in ottica di prevenzione e tutela della salute.    

Andrea Cipolloni, Autogrill: “Sport, Bambini e Solidarietà: ci siamo immediatamente innamorati dell’iniziativa” 

Title sponsor della manifestazione è Autogrill che ha anche avviato una raccolta fondi nei propri ristoranti per sostenere il progetto AYA (Adolescents and Young Adults), un percorso clinico e psicosociale che Humanitas Cancer Center dedica ai pazienti oncologici tra i 16 e i 39 anni. Andrea Cipolloni, Ceo Europe di Autogrill ha così commentato: 

“Siamo molto contenti di collaborare con Expo per lo Sport e Fondazione Humanitas per la Ricerca su questa iniziativa che doveva vederci attivi già nel 2020, ma che poi per la pandemia è stata spostata nel 2022. Appena ci è stato proposto il progetto che tiene insieme Sport, Bambini e Solidarietà ci siamo immediatamente innamorati dell’iniziativa.

Autogrill può mettere a disposizione la propria storia e il rapporto con i clienti per far conoscere sempre di più la manifestazione. In particolar modo possiamo mettere a disposizione le nostre persone e la nostra rete per fare in modo che i clienti possano lasciare piccole donazioni a Fondazione Humanitas per la Ricerca, da anni impegnata nello studio e nella cura di malattie come i tumori”

 “Per noi non è un discorso di visibilità ma di motivazione: per esperienza personale posso dire che quando si chiede alle persone di collaborare su una cosa così importante come quella di sostenere la lotta contro il cancro, con personalità come il professore Alberto Mantovani tra l’altro, queste si sentono coinvolte e motivate anche sull’affezione all’agenda e al lavoro”.

Marco Fichera: "Nostra missione far praticare sport a bambini e bambine che per qualsiasi motivo non riescono a farlo"

“Dobbiamo fare in modo che Milano respiri sport - è l'auspicio di Marco Fichera, medaglia d'argento nella scherma ai Giochi Olimpici di Rio 2016 e organizzatore dell'evento -. E fare squadra per trasmettere messaggi di sport è l'obiettivo di ogni organizzazione. La nostra missione è quella di far praticare sport a bambini e bambine che per qualsiasi motivo non riescono a farlo. Lo scorso anno sono state 14.950 le persone che si sono iscritte a Expo per lo Sport, un numero che non tiene inoltre conto di chi è transitato per Parco Sempione senza registrarsi: questo per rendere l'idea di quanto un evento possa lasciare il segno su una città”. Sport, ma anche formazione: “Con le Università di Milano ci siamo chiesti come poter andare oltre, cercando di arrivare al resto della popolazione: per questo, abbiamo istituito anche dei momenti di dibattito. Il valore dello sport non è solo la conquista della medaglia, ma anche farlo arrivare alla famiglia che non lo ha conosciuto”.

Prima del weekend del 10 e 11 settembre, tra il centro e la periferia di Milano sono state istituite delle Summer School gratuite che hanno raccolto 500 adesioni: “Lavoriamo sui cittadini di domani, per far sì che pratichino attività sportiva - aggiunge Nicola Schena, che con Fichera organizza Expo per lo Sport -. Con tanti partner abbiamo portato avanti questo obiettivo. E crediamo sia importantissimo coinvolgere anche le periferie. Ci saranno anche attività per adulti, dedicate alla pratica sportiva di persone più sedentarie, con un ulteriore impulso di avere un occhio di riguardo nei confronti di chi fa ricerca. La centralità dell'evento è garantire che i ragazzi possano fare attività motoria all'aperto, ma il punto centrale rimane la felicità, il vedere i ragazzi sorridere praticando sport”

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x