Venerdì, 20 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Race for the Cure, consegnato il Premio FS per la ricerca scientifica a due ricercatrici

Luca Torchia, Chief Communication Officer di Ferrovie dello Stato Italiane:"Il Gruppo Fs Italiane è protagonista della ripartenza del Paese e questo è il momento di reagire e di ripartire, proprio come sta facendo la Race for the Cure in tante città italiane"

05 Maggio 2022

Race for the Cure, consegnato il Premio FS per la ricerca scientifica a due ricercatrici

Inaugurato questa mattina al Circo Massimo di Roma il Villaggio della Salute che apre ufficialmente la XXIII edizione di Race for the Cure. A fare gli onori di casa Riccardo Masetti e Daniela Terribile, rispettivamente presidente e vicepresidente di Komen Italia, l’associazione no-profit che ogni anno organizza la corsa benefica.

Per il Gruppo FS era presente Luca Torchia Chief Communication Officer di Ferrovie dello Stato Italiane, incaricato di consegnare il Premio FS per la ricerca scientifica, istituito per la prima volta per questa edizione.

“Quest’anno abbiamo deciso di rafforzare il nostro impegno per la Race for the Cure con l’istituzione del Premio FS per la ricerca scientifica, consegnato alle ricercatrici Alba Di Leone e Chiara Naro, impegnate nell’azione di contrasto ai tumori del seno. Il Gruppo Fs Italiane è protagonista della ripartenza del Paese e questo è il momento di reagire e di ripartire, proprio come sta facendo la Race for the Cure in tante città italiane.

Siamo orgogliosi di essere partner di quest'iniziativa – continua Luca Torchia - che sosteniamo con entusiasmo da dieci anni e che è un esempio virtuoso di come le aziende possono contribuire positivamente alla diffusione della cultura della prevenzione".

Hanno preso parte alla cerimonia di inaugurazione numerosi ospiti istituzionali tra cui Alessio D’Amato - Assessore Sanità e integrazione Socio-Sanitaria Regione Lazio, Claudia Pratelli - Assessore alla Scuola, Formazione e Lavoro Comune di Roma, Alessandro Onorato - Assessore Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda Comune di Roma, Svetlana Celli - Presidente dell'Assemblea Capitolina, Marco Elefanti - Direttore Generale Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, Brigadier Generale Carlo Catalano - Direttore del Policlinico Celio, Violante Guidotti Bentivoglio - CEO Komen Italia, Rosanna Banfi – Madrina delle Donne in Rosa, Barbara Saba - Direttore Generale Fondazione Johnson & Johnson, Duarte Dias -  Amministratore Delegato Johnson&Johnson SpA e  Monica Cerroni - Presidente Fasda, oltre ai tanti amici e sostenitori della manifestazione.

Race for the Cure, Luca Torchia: “Consegniamo il premio Fs Italiane a due ricercatrici che con il loro lavoro contribuiscono alla ricerca scientifica”

VIDEO-Race for the Cure, Luca Torchia: “Consegniamo il premio Fs Italiane a due ricercatrici che con il loro lavoro contribuiscono alla ricerca scientifica”

Luca Torchia, Chief Communication Officer del Gruppo Fs Italiane, in occasione della consegna del Premio Fs Italiane a due ricercatrici nell'ambito della Race for the Cure: “La Race for the Cure è una maratona che viene fatta a qui a Roma e partirà domenica prossima dal Circo Massimo e simbolicamente vuole far correre tutte le donne e chi supporta le donne che si sono curate e sono guarite dal cancro al seno. E’ un’iniziativa bellissima che il Gruppo Fs Italiane intende supportare proprio per dare un segno di vicinanza non solo a queste donne, e a tutte le donne in generale, ma anche alla ricerca scientifica in questo campo che è fondamentale per combattere definitivamente questa malattia contro la quale non bisogna mai abbassare la guardia. Tale vicinanza l’abbiamo voluta dare non solo stando vicini alla corsa, ma anche istituendo il Premio Gruppo Fs da dare a due giovani ricercatrici, due donne anche in questo caso, che con il loro lavoro stanno contribuendo ad andare ai confini della ricerca scientifica, proprio in quelle nicchie in cui è necessario lavorare per sconfiggere definitivamente questa malattia.

Utilizziamo il claim Insieme per la ripartenza del Paese. In questo caso il tema della ripartenza è perfetto perché si tratta di una corsa che dopo due anni riprende a occupare i prati di molte città italiane, fra cui Roma. Stiamo uscendo da una fase pandemica molto brutta e deprimente non solo per l’economia e per la salute di tutti noi, ma come impatto psicologico e poi non dimentichiamo il periodo bellico che stiamo attraversando. E’ il momento di reagire e farlo positivamente e tutti noi come aziende dobbiamo dare segnali forti”, conclude.
 
 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x