Venerdì, 20 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Banca Generali: nel 2021 utile netto a 342,2 mln (+18%), dividendo di 1,95 euro per azione

L'assemblea di Banca Generali ha approvato il bilancio 2021, con un utile netto in crescita del 18% rispetto al 2020 (289,2 mln). Distribuzione del dividendo concordato a 1,95 euro per azione

21 Aprile 2022

L’Assemblea di Banca Generali, riunitesi oggi sotto la presidenza di Antonio Cangeri, ha approvato il bilancio al 31 dicembre 2021, che si è chiuso con un utile netto di 342,2 milioni di euro, in crescita del rispetto 18% ai 289,2 milioni nel 2020. A livello consolidato, l’utile netto si è attestato a 323,1 milioni (€ 274,9 milioni nel 2020). L'assemblea ha inoltre preso atto della dichiarazione consolidata di carattere non finanziario ai sensi dell’art. 4 del D.lgs. n. 254/2016, appositamente espressa all’interno della Relazione Annuale Integrata e ha stabilito di:

• distribuire dividendi cash per complessivi € 227.860.692, pari a € 1,95 per azione (al lordo delle ritenute di legge) per ognuna delle 116.851.637 azioni emesse e corrispondenti ad un pay-out del 70,5%, calcolato sull’utile consolidato dell’esercizio 2021;

• porre in pagamento i dividendi deliberati con le seguenti modalità, al netto delle ritenute di legge in quanto applicabili: (i) € 1,15 per azione con data di stacco il 23 maggio 2022, record date il 24 maggio 2022, data di pagamento il 25 maggio 2022
ed (ii) € 0,80 per azione con data di stacco il 20 febbraio 2023, record date il 21 febbraio 2023, data di pagamento il 22 febbraio 2023;
‒ ha approvato la politica della Società e del Gruppo in materia di remunerazioni e incentivazioni e preso atto del resoconto relativo all'attuazione nell'esercizio 2021 della politica approvata dall'Assemblea degli azionisti del 22 aprile 2021;
‒ ha approvato la proposta di innalzamento a 2:1 del rapporto tra componente variabile e fissa della remunerazione per alcuni manager appartenenti alla categoria del Personale Più Rilevante, come individuato nella Politica in materia di remunerazione e incentivazione;
‒ ha approvato l’adozione di un piano di incentivazione di lungo termine denominato “Piano LTI 2022”, rivolto agli amministratori esecutivi, vertici aziendali e manager di Banca Generali e/o delle società del Gruppo alla stessa facente capo;
‒ ha approvato il sistema di incentivazione e altre remunerazioni variabili basate su strumenti finanziari del Personale più Rilevante per l’anno 2022, il quale prevede il riconoscimento di una parte della remunerazione variabile tramite assegnazione di azioni, al fine di consentire il migliore allineamento degli interessi del management del Gruppo Banca Generali a quelli degli azionisti attraverso un’attenta gestione dei rischi aziendali e il perseguimento di strategie di lungo periodo;
‒ ha autorizzato l’acquisto fino a un massimo di n. 897.500 azioni proprie e il compimento di
atti dispositivi sulle stesse, al fine di dare attuazione alle politiche in materia di
remunerazione e incentivazione.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x