Giovedì, 26 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Clessidra Factoring lancia Factoring On Demand, la piattaforma dedicata alle PMI


Gabriele Piccini, Amministratore Delegato di Clessidra Factoring: “Ottimizzare il capitale circolante delle imprese e supportare le catene di fornitura”

05 Aprile 2022

Clessidra Factoring lancia Factoring On Demand, la piattaforma dedicata alle PMI

Clessidra Factoring lancia Factoring On Demand, la nuova piattaforma dedicata al supporto delle PMI, anche in fase di risanamento, che ha come obiettivo quello di fornire alle aziende italiane la possibilità di accedere ai servizi di anticipazione dei crediti via web attraverso un’esperienza full-digital senza però rinunciare all’approccio «tailor-made» che caratterizza la Società.

“Factoring On Demand è il primo tassello nel percorso evolutivo di Clessidra Factoring nel mondo del FinTech - commenta Gabriele Piccini, Amministratore Delegato di Clessidra Factoring – grazie al quale la Società integra l’offerta commerciale nei confronti delle PMI, ed in particolare nei confronti di quelle che hanno limitato accesso al credito bancario. Il portale sarà di supporto all’attività svolta dalla nostra Rete Commerciale, che potrà essere ancora più vicina alle PMI di tutta Italia con un’offerta multicanale che vede i nostri specialisti al centro. Le persone continueranno, infatti, ad essere il motore pulsante del nostro modello di business”.

“Il factoring oggi ha un ruolo determinante per ottimizzare il capitale circolante delle imprese e per supportare le catene di fornitura - continua Gabriele Piccini - Si tratta di uno strumento molto utilizzato dalle aziende perché è una forma di finanziamento complementare al credito bancario che riduce il fabbisogno finanziario dell’impresa smobilizzando i crediti non ancora scaduti, proteggendola dal rischio di insolvenza dei propri clienti e migliorando la qualità dei propri indicatori di bilancio. Considerato che per le PMI i principali elementi di soddisfazione relativi al factoring riguardano anche la velocità e la sicurezza dei tempi di erogazione dei fondi, abbiamo pensato di sviluppare questa piattaforma digitale che permette di velocizzare ulteriormente i tempi di risposta”.

 

“Con Factoring On Demand la richiesta di affidamento viene effettuata digitalmente e l’imprenditore ci può presentare la sua impresa e raccontarci i suoi bisogni; naturalmente queste informazioni saranno la base affinché Clessidra Factoring possa fornire soluzioni su misura rispetto alle esigenze dell’Azienda – aggiunge Andrea Caverzan, Responsabile ICT & Organizzazione di Clessidra Factoring. - I tempi di risposta e di avanzamento, che l’imprenditore potrà costantemente monitorare direttamente nel portale, possono variare in base alla complessità della richiesta ed alla completezza delle informazioni fornite ma il nostro obbiettivo è quello di essere rapidi e rispondere in pochi giorni”.

Per quanto riguarda gli obbiettivi di business, per Clessidra Factoring sono molto chiari. “Considerando che nel contesto italiano le piccole e medie imprese rappresentano il 41% del fatturato nazionale, il bacino di utenza in cui raccogliere l’interesse delle PMI con uno strumento che coniuga tecnologia e finanza è molto ampio. Solo con uno strumento come Factoring On Demand possiamo prendere in considerazione l’interesse da parte di imprenditori di qualsiasi regione e località, ampliando notevolmente i nostri punti di contatto”, conclude Gabriele Piccini.

Clessidra Factoring, Gabriele Piccini a Il Giornale d’Italia: “Factoring On Demand è una risposta forte per sostenere le aziende in risanamento”

VIDEO-Clessidra Factoring, Gabriele Piccini a Il Giornale d’Italia: “Factoring On Demand è una risposta forte per sostenere le aziende in risanamento”
 

Gabriele Piccini, Amministratore Delegato di Clessidra Factoring, in occasione del lancio di Factoring On Demand, ha affermato ai microfoni de Il Giornale d’Italia: 

“Clessidra Factoring è un’azienda che fa credito, in particolare smobilizza il circolante delle imprese, e si rivolge soprattutto a quelle aziende che in questo momento hanno più difficoltà ad avere credito dal sistema bancario, sia a causa della pandemia, che del conflitto in corso, che della crisi degli approvvigionamenti. In questo contesto lanciamo Factoring On Demand, una piattaforma digitale che ci permetterà di arrivare a tutti gli imprenditori per offrire i nostri servizi. Sostanzialmente con Clessidra Factoring facciamo credito alle aziende, anticipando le fatture dell’impresa, e ci impegniamo a dare risposte in tempi brevi.

Con Factoring on Demand, l’impresa ci invia la richiesta e con pochi documenti allegati ci consente di attivare immediatamente la pratica di affidamento. La pratica viene analizzare in maniera tradizionale perché in scenari come questi bisogna guardare più al futuro che al passato; non possiamo pensare che particolari modalità digitali di concessione del credito possano funzionare in contesti come quello attuale.

Factoring On Demand è una risposta forte di un gruppo forte. Clessidra Factoring è partito lo scorso anno prima di tutto per soddisfare le aziende in risanamento che avevano bisogno di finanza in momenti particolari della loro vita, legati a un turnaround, a un piano di ristrutturazione. Le PMI sono il futuro del Paese, e mai come oggi hanno  bisogno di sostegno. Non possiamo pensare che le banche facciano fronte da sole a questo bisogno; noi affianchiamo le imprese e la nostra attività aiuta i territori e le banche dei territori a sostenere il sistema produttivo, le famiglie e tutta la catena di fornitura legata all’impresa.

Per Clessidra Factoring è stato un anno superiore alle aspettative; abbiamo fatto molti investimenti in tecnologia e sulle persone, rafforzando il nostro team con specialisti di grande professionalità soprattutto nel campo del distressed. La nostra attività si rivolge ad un segmento poco presidiato, che è quello delle aziende che hanno davvero bisogno e che fanno fatica a trovare risposte dal sistema bancario.

Grazie alla forza della nostra squadra e alla forza e alla lucidità di chi ci ha sempre sostenuto, in particolar modo il nostro azionista che non ha lesinato sull’immissione di capitale per consentirci di fare il nostro lavoro, abbiamo raggiunto risultati che sono andati oltre ciò che avevamo programmato e ci consentono di guardare al 2022 con serenità e migliorare i numeri previsti nel piano industriale al 2025”.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x