Sabato, 28 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Roberto Re: come trasformare la quarantena in un’opportunità

La quarantena, seppur imposta, può essere anche una grande opportunità per dedicarsi a tutte quelle attività che non abbiamo mai il tempo di fare

03 Febbraio 2022

Roberto Re: come trasformare la quarantena in un’opportunità

Nell’ultimo periodo la rapida diffusione del Covid e delle sue nuove varianti sta continuando a costringere molte persone all’isolamento in casa, o alla quarantena in caso di contatto con positivi. Una situazione che, soprattutto dopo tutto quello che già abbiamo vissuto negli ultimi anni, può comprensibilmente generare nelle persone sentimenti di frustrazione, rabbia e stress.

Come provare a volgere in positivo tutto ciò?

Come utilizzare al meglio il tempo in cui siamo costretti a rimanere chiusi in casa, evitando che queste sensazioni negative prendano il sopravvento?
Secondo Roberto Re, mental coach ed esperto di formazione personale, un primo, fondamentale passo è l’accettazione: è inutile sprecare energie arrabbiandosi, perché tutto il tempo dedicato a ciò che non possiamo cambiare non solo è tempo perso, ma genera stress e frustrazione. Occorre quindi accettare con la maggiore serenità possibile quanto è successo e impiegare le nostre risorse, piuttosto, per cercare di capire come utilizzare al meglio questo tempo che, in qualche modo, ci viene regalato.

La mancanza di tempo

“Una delle cose di cui le persone si lamentano più spesso è la mancanza di tempo. La quarantena, seppur imposta, può essere dunque anche una grande opportunità per dedicarsi a tutte quelle attività che non abbiamo mai il tempo di fare”, spiega Roberto. “Ad esempio, anziché passare giornate sul divano guardando serie TV, iniziare un programma di allenamento (ne esistono tantissimi online da cui partire) o cominciare a mangiare in modo più salutare, innescando così delle buone abitudini che, se costanti e determinati, potremmo portare avanti anche una volta terminata la clausura forzata”.

L'ambito professionale

Oltre al benessere fisico, un altro ambito che potrebbe trarre vantaggio da un periodo di quarantena è quello professionale: si ha infatti il tempo di leggere, informarsi, ordinando libri o seguendo corsi online utili per la propria professione, oppure dedicarsi a progetti o presentazioni lasciati in stand by perché lunghi da preparare; finalmente abbiamo il tempo di farli!
“Infine, la quarantena ci dà anche l’opportunità di dedicarci alle nostre passioni, ai nostri hobby, di fare lavori in casa che rimandiamo da tempo… insomma, i modi per impiegare in maniera produttiva queste giornate sono davvero moltissimi, l’importante è cambiare l’approccio con cui viviamo la situazione (e questo dipende solo da noi stessi!), e mantenersi sempre attivi sia mentalmente che fisicamente, altrimenti ripartire dopo la quarantena può essere davvero difficoltoso”, conclude Roberto Re.

Roberto Re

Roberto Re, 30 anni di esperienza “sul campo”, più di 400.000 partecipanti ai suoi corsi, migliaia di giornate d’aula e centinaia di Personal Coaching, fanno di Roberto Re uno dei numeri 1 della formazione europea. L’eccezionale comunicativa, l’instancabile energia, la carica motivazionale che è in grado di trasmettere sono le sue caratteristiche principali, alle quali va aggiunta una non comune conoscenza della natura umana e di tutte le più aggiornate tecniche e strategie per il cambiamento, che ne fanno uno straordinario “coach” personale. Roberto Re ha lavorato tra gli altri con imprenditori, manager di aziende, personaggi dello spettacolo, calciatori e atleti, tra cui Jessica Rossi, medaglia d’oro olimpica nel tiro a volo nelle Olimpiadi di Londra 2012 e allenatori di squadre di calcio Nazionali e di serie A, ad esempio Roberto Mancini. Nel 1992 è uno dei soci fondatori di HRD Training Group, società leader in Italia nella formazione manageriale e comportamentale, della quale è Master Trainer. I suoi libri, tra cui “Leader di te stesso”, “Smettila di incasinarti” e “Cambiare senza paura”, hanno superato le 900.000 copie vendute.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x