Giovedì, 26 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

L’imprenditrice Samanta Reale: “La SAMI punta all’eccellenza qualitativa ed è attenta ai valori contemporanei”

La manager segratese guida un’azienda con 50 anni d’attività e a Il Giornale d’Italia racconta cosa vuol dire stare al passo con i tempi e con le nuove tecnologie

Di Stefano Bini

06 Aprile 2022

Samanta Reale

Ereditata dal padre, la SAMI di Samanta Reale è leader nel settore dei cavi elettrici altamente performanti, ha un fatturato che deriva per il 40% dall’estero e la famiglia è il nucleo di tutto.

Com’è nata la SAMI s.p.a. e di cosa si occupa?

«SAMI è una “family company” i cui attuali azionisti siamo io e mio fratello Cesare Reale, figli del fondatore Federico Reale. SAMI SPA è presente da oltre 50 anni con il marchio Reale, come produttore di cavi elettrici speciali altamente performanti ed innovativi per i materiali impiegati e per l’ingegnerizzazione.»

 

In azienda, ci sono anche suo fratello e suo nipote. Esigenza o sicurezza di fare sempre squadra?

«Il sistema aziendale è a forte impronta manageriale. Accanto alla proprietà presente in azienda lavora un team estremamente propositivo di manager e la dimensione aziendale è cresciuta negli anni sino a raggiungere l’organizzazione attuale formata da circa 70 dipendenti. Assistiamo ad un continuo cambiamento dello scenario in cui le imprese si trovano ad operare e fare squadra è una esigenza per affrontare le complessità attuali.»

 

Come ha affrontato SAMI la crisi economica degli ultimi quattordici anni e quella dovuta alla pandemia degli ultimi due?

«Affrontare il cambiamento come opportunità di rinnovamento, attivare opportune politiche commerciali e un modello di business indotto dall’approccio industriale 4.0, implementare piani di formazione per la crescita delle risorse e non ultimo una politica d’investimenti finalizzati all’eccellenza qualitativa è stata la scelta strategica dell’Azienda.»

 

Quali sono gli investimenti di cui necessita un’azienda come quella che Lei dirige?

«Ricerca di materiali innovativi e intensa collaborazione con i fornitori, investimenti nel controllo della qualità, certificazioni di prodotto ed investimenti in risorse umane. L’Azienda pone particolare attenzione all’aspetto ambientale, della scurezza e della responsabilità sociale e promuove questi valori nella propria filosofia di qualità.»

 

Ci sono velleità espansionistiche oppure la sede italiana vi basta?

«Attualmente non ci sono velleità espansionistiche.»

 

Senza entrare nei dettagli del fatturato, in percentuale quanto esportate all’estero? Oppure trattate solo con clienti italiani?

«Il nostro fatturato si compone di un 60% di mercato domestico e 40% di mercato internazionale.»

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x