Venerdì, 30 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Spotify lancia Greenroom e sfida Clubhouse: ecco cos'è e come funziona

Greenroom: cos'è e come funziona la nuova app di Spotify interamente dedicata alla musica. C'è anche un programma di remunerazione

18 Giugno 2021

Spotify lancia Greenroom e sfida Clubhouse: ecco come funziona

Spotify (fonte Pixabay)

Spotify lancia un'altra innovativa piattaforma: si chiama Greenroom e fa concorrenza a Clubhouse. Si tratta di una nuova versione dell'app che vuole stabilire un contatto semplice e diretto tra i creatori di contenuti e il loro pubblico. Un progetto davvero originale, il cui centro non poteva che essere occupato dalla musica. Scopriamo allora meglio cos'è Greenroom e come funziona.

Spotify lancia Greenroom e sfida Clubhouse: ecco cos'è e come funziona

La nuova app di Spotify vede da una parte i creatori di contenuti audio, musica e podcast e dall'altra il pubblico. Sulla scia di Clubhouse, Greenroom annulla le distanze e unisce migliaia di persone in tutto il mondo. Già dalle prossime settimane infatti la piattaforma sarà disponibile in oltre 135 mercati di tutto il mondo. Ma non è la prima volta che Spotify lancia innovative applicazioni: basti pensare che nel marzo di quest'anno era stata annunciata l'acquisizione dei Betty Labs, sviluppatori di Locker Room, app simile a Clubhouse ma dedicata allo sport. Ebbene, questa volta al centro ci sarà solo la musica. In un post sul proprio blog, la società spiega: "Abbiamo pensato a Greenroom tenendo bene in mente i creatori e agli artisti che rendono Spotify eccezionale, con la voglia di semplificare l'interattività e le connessioni tra i partecipanti alle stanze dal vivo".

Ma come funziona Greenroom? É tutto molto semplice e simile a Clubhouse: per accedervi basta iscriversi con il proprio account Spotify o Facebook e decidere poi in quale "stanza" entrare. A differenza della vecchia app dunque non servono gli inviti. É possibile anche creare una "stanza personale". C'è poi un calendario che registra tutti gli eventi in programma in quel giorno in base ai propri amici e alle preferenze indicate al momento della registrazione. Greenroom funziona anche in background - esattamente come Spotify - ed è possibile ascoltare chi parla nelle room anche quando si usano altre applicazioni o lo schermo del telefono è disattivo.

Gli "host" hanno infine la possibilità di registrare le conversazioni, dare la parola a qualcuno del pubblico ed eventualmente bannare gli utenti che non rispettano le norme d'uso. L'app è gratuita ma Spotify ha annunciato anche Creator Fund, il programma integrato che aiuta i creatori di contenuti a monetizzare il loro lavoro e guadagnare. In base alla quantità di ascoltatori e alla fanbase, l'azienda infatti paga i creator. Non ci resta quindi che provare Greenroom: a brevissimo sarà disponibile anche in Italia.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x