Martedì, 22 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

 Innovazione e Umanesimo: le Junior Enterprise italiane discutono la centralità dell'uomo

Collegati in diretta da tutta Italia, più di 150 studenti si incontrano per tre giorni dedicati al rapporto tra tecnologia ed esseri umani

12 Maggio 2021

 Innovazione e Umanesimo: le Junior Enterprise italiane discutono la centralità dell'uomo

Innovazione e Umanesimo: le Junior Enterprise italiane si riuniscono online per discutere della centralità dell’uomo nella società del futuro

Al via il 14 maggio JE Italy May Meeting (JEIMM), il raduno annuale - in modalità online nell’edizione 2021 -  delle Junior Enterprise italiane. La tre giorni di workshop e conferenze è organizzata da JEst, la Junior Enterprise dell’Università degli Studi di Padova, scelta per l’occasione tra le 31 associazioni attive in tutta la penisola.

Protagonisti saranno oltre 150 tra gli studenti più intraprendenti d’Italia, pronti a confrontarsi con manager di grandi gruppi: tra questi Amplifon, NEXID, PwC e SDG.

Tema centrale del JEIMM 2021 sarà l’Umanesimo Digitale. "Pensiamo che sia fondamentale ridefinire il ruolo dell’uomo in quest’epoca dominata dalla Digital Transformation. L’Umanesimo Digitale pone le persone al centro di questo processo, per avviare una rinascita della cultura, delle relazioni e dei valori umani” commenta Alberto Pillon, responsabile dell’evento .

 

Il futuro sembra portare infatti nelle nostre vite strumenti sempre più intelligenti, quasi autonomi, capaci di far sentire l’uomo non necessario. L’appuntamento vuole essere l’occasione per delineare invece uno scenario dove l’essere umano mantiene il ruolo da protagonista nel progresso tecnologico, perché - citando l’inventore del microprocessore e ospite del JEIMM Federico Faggin - “sebbene allenatissima, una macchina non interpreterà mai il senso di una smorfia fatta in maniera ironica. Le occorrerebbe una consapevolezza che non possiede”.

 

A fornire il loro punto di vista sul cambiamento in corso saranno numerosi ospiti, tra cui Marco Gay, Presidente di Confindustria Piemonte e CEO di Digital Magics; Gianni Dal Pozzo, presidente della Sezione Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Vicenza; il direttore scientifico del CUOA Alberto Felice De Toni; Erika Andreetta, partner PwC e responsabile dei servizi di consulenza nel Retail & Consumer Goods e Domenico Ioppolo, Chief Operating Officer del gruppo Class Editori.

 

Le attività termineranno il 16 maggio con la cerimonia di consegna degli Excellence Awards,  durante la quale saranno premiate le Junior Enterprise che si sono distinte nel 2020 per crescita, produttività e qualità dei progetti proposti.

 

Patrocinano l’evento: Parlamento Europeo, CUOA Business School, Provincia di Vicenza, Comune di Vicenza, Confindustria Vicenza, FSU, Università degli studi di Padova, Alumni Unipd, Camera di Commercio Vicenza.

 

JEIMM 2021 è realizzato grazie alla collaborazione di: Qlik, ITReview, SDG Group, ZAITEX, Legor Group, Mecc Alte, PwC, Nexid, Amplifon, Nardini, Loison, Salvagnini, Distillerie Nardini, Fonte Margherita, Fragrart, Gruppo Argenta, Ecozema.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x