Mercoledì, 05 Ottobre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Zaporizhia, Mosca chiede all'Onu una riunione di sicurezza: "Kiev disposta a tutto"

Mosca chiede all'Onu una riunione del consiglio di sicurezza affermando che "Kiev sta impedendo la visita nella centrale" dopo averla colpita con missili. domani il Consiglio si riunirà

Di Maria Melania Barone

10 Agosto 2022

Stavolta a chiedere all'Onu una riunione del consiglio di sicurezza, non sono stati gli stati europei del fronte occidentale, ma Mosca stessa che accusa Kiev del lancio di missili sulla centrale nucleare con la finalità di addossare la colpa alla Russia. Domani è atteso l'incontro con il consiglio di sicurezza dell'Onu.

Mosca: "Kiev disposta a tutto, l'Onu si riunisca"

Pur di sporcare la reputazione del nemico, in pratica, Kiev sarebbe disposta a tutto e questo ha spinto il Cremlino a chiedere urgentemente una riunione del consiglio di sicurezza dell'ONU, "sui recenti attacchi ucraini contro la centrale nucleare di Zaporizhzhia e le catastrofiche conseguenze che potrebbero comportare". 

Lo ha detto all'agenzia Tass una fonte della missione russa presso le Nazioni Unite. La riunione, secondo la richiesta di Mosca, dovrebbe svolgersi l'11 agosto.

Mosca: "Kiev ha impedito la visita dell'Onu"

La Russia fa poi appello al segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, perché si attivi al fine di rendere possibile una visita degli ispettori dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) alla centrale di Zaporizhzhia.

Igor Vishnevetsky, vicedirettore del Dipartimento per la non proliferazione e il controllo sulle armi del ministero degli Esteri russo, ha affermato che Guterres "non solo deve parlare in questo senso, ma deve fare in modo che questa visita avvenga". Mosca ha detto di avere fatto "tutto il necessario" perché la visita avvenga, ma accusa Kiev di averla finora impedita

Inoltre la Russia ha veicolato una richiesta indirizzata proprio al direttore generale dell'Aiea, Rafael Grossi, di informare il Consiglio di Sicurezza dell'Onu sull'accusa di Mosca di "recenti attacchi delle forze armate ucraine alla centrale nucleare di Zaporizhia e delle loro potenziali conseguenze catastrofiche". Lo riferiscono fonti diplomatiche del Palazzo di Vetro.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x