Sabato, 28 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Dalla Finlandia: "La Russia annuncia lo stop alle forniture di gas dopo la decisione di aderire alla Nato"

Lo riportano i media finlandesi, mentre le autorità politiche del Paese tacciono. Lo stop del gas era già previsto per il 23 maggio, mentre ora avverrebbe da venerdì 13 maggio

12 Maggio 2022

Gas

Gas (fonte twitter @Agenzia_Ansa)

La Russia passa alla controffensiva e annuncia lo stop al gas verso la Finlandia, il giorno dopo l'accelerazione del paese scandinavo verso l'adesione alla Nato. L'indiscrezione arriva dal quotidiano finlandese Iltalehti. Lo stop alle forniture, stanto a quanto riportano dalla Finlandia inizierebbe domani venerdì 13 maggio con effetto immediato. Una decisione probabilmente voluta dalla Finlandia che ha interrotto la storica neutralità. Lei come la Svezia che si prepara ad entrare nell'Alleanza.

Dalla Finlandia, la Russia porrà fine al flusso di gas nel Paese

Secondo il quotidiano finlandese Iltalehti, l’ipotesi dell’interruzione dei flussi di gas russo sarebbe stato dato ai principali leader politici della Finlandia. I media finlandesi riportano come in realtà un’interruzione delle forniture era stata già prevista per il prossimo 23 maggio, ma la svolta che ha preso la Finlandia non ha lasciato scelta al Cremlino. La Russia ha recentemente imposto il pagamento in rubli per il suo gas e la stessa Finlandia si era opposta. Il governo finlandese avrebbe deciso di non commentare l’indiscrezione del quotidiano Iltalehti.

Finlandia nella Nato, l'avvertimento della Russia

La Finlandia non può esplicare lamentele: continuano già da tempo gli avvertimenti dalla Russia riguardo la possibile entrata del Paese nella Nato, con la Svezia. Nelle settimane scorse era arrivato il consiglio a non intraprendere questa mossa che pone di fatto fine alla neutralità. Oggi giovedì 12 maggio si sono unite altre dichiarazioni. La Russia sarà ''costretta a intraprendere azioni di ritorsione di tipo militare". "L'adesione della Finlandia alla Nato rappresenta un cambiamento radicale nella politica estera del Paese", si legge nella nota diramata da Mosca. 

"La Russia sarà costretta ad adottare misure di ritorsione, sia di tipo tecnico-militare sia di altra natura, al fine di fermare l'insorgere di minacce alla sua sicurezza nazionale". Per Dmytro Peskov, portavoce del Cremlino, l'ingresso della Finlandia nella Nato rappresenta una "minaccia per la Russia che "è pronta a dare la risposta più decisiva a chiunque cerchi di farsi coinvolgere in Ucraina e ostacolare l'operazione militare speciale".

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x