Domenica, 22 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Covid, Gran Bretagna vicino alla fine della pandemia: lo annuncia l'Oms

Il calo dei contagi Covid dà speranza alla Gran Bretagna, l'Oms sostiene che la fine della pandemia è vicina

18 Gennaio 2022

Covid, Gran Bretagna vicino alla fine della pandemia: lo annuncia Oms

Boris Johnson (fonte LaPresse)

La Gran Bretagna è vicino alla fine della pandemia. A sostenerlo è l’Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità), dopo aver monitorato il drastico calo dei contagi Covid avvenuto in Gran Bretagna negli ultimi giorni. Il Corriere della Sera ha tracciato il quadro della situazione.

David Nabarro, responsabile per il Covid all’Oms, ha specificato: “Guardando dal punto di vista del Regno Unito sembra che ci sia la luce alla fine del tunnel; è possibile immaginare che la fine della pandemia non sia troppo lontana”. Nabarro ha comunque consigliato cautela, perché il cammino verso un ritorno alla normalità pre-Covid sarà “accidentato”.

Gran Bretagna, crollo dei casi Covid: è la fine della pandemia?

Oltre all’Oms, anche l’esecutivo che guida il Paese dà un segnale di speranza “Ci sono segnali incoraggianti che i contagi stiano scendendo in tutto il Paese”, ha spiegato il portavoce di Downing Street, sottolineando che i ricoveri si stanno stabilizzando dopo essere calati.

In Gran Bretagna, i nuovi casi di coronavirus hanno visto un deciso crollo in soli sette giorni. Infatti, secondo i dati, sono calati di circa il 40% rispetto alla settimana precedente. Il picco è stato raggiunto a Capodanno, quando i contagi riscontrati furono 190 mila, mentre il bollettino del 17 gennaio ha registrato 84 mila casi.

I ricoveri giornalieri, invece, sono diminuiti del 6% rispetto all’inizio dell’anno. Al momento, in tutta la Gran Bretagna, ad occupare i reparti di terapia intensiva ci sono soltanto 623 positivi al Covid, mentre nel nostro Paese in cui se ne contano 1717.

Alla luce dell’attuale situazione, nei prossimi giorni Boris Johnson potrebbe fare un passo indietro e porre fine alle misure adottate per arginare la diffusione della variante Omicron. Tra le ipotesi, si parla di una possibile abolizione del Green pass - che in Gran Bretagna si deve esibire soltanto per accedere a grandi eventi e discoteche - e di sospendere il consiglio di fare smartworking. L’unica restrizione che resterebbe in vigore sarebbe l’obbligo di mascherina nei negozi e sui mezzi pubblici, una misura che alcuni parlamentari preferirebbero togliere, per tornare già da fine gennaio in un clima di normalità pre-pandemia.

Il professor Paul Hunter dell’università dell’East Anglia sostiene che “Presto sarà solo una delle cause del raffreddore comune. Avremo bisogno di richiami di vaccino per i più vulnerabili, ma non vedo la necessità di un uso generalizzato delle mascherine o dei tamponi. Alla fine, vivremo in una società in cui questo virus circola ampiamente, ma non uccide più le persone”.

Covid, come la Gran Bretagna si avvicina alla fine della pandemia

Secondo gli esperti, a incidere sul miglioramento della situazione contagi in Gran Bretagna, è stata la campagna vaccinale: nel Paese, oltre il 60 per cento degli ultra-dodicenni ha ricevuto la terza dose di vaccino Covid. Inoltre, potrebbe aver ricompensato anche la decisione di far circolare il virus tra la popolazione, per raggiungere l'immunità di gregge.

“Stiamo chiaramente andando nella direzione giusta – ha commentato il dottor Simon Clarke, microbiologo dell’università di Reading -. C’è rimasto solo un certo numero di persone che può essere infettato e se il virus si propaga fra di loro rapidamente, arriverà a fine corsa. Le persone dovrebbero andare avanti con la loro vita”.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x