Mercoledì, 22 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Afghanistan, Talebani concedono a 200 stranieri di lasciare Kabul

Fuggire dal Paese è sempre più difficile da quando i Talebani hanno ripreso il controllo dell'aeroporto

09 Settembre 2021

afghanistan aeroporto kabul attentato

I Talebani lasciano fuggire 200 stranieri

I talebani del nuovo governo appena formato in Afghanistan hanno annunciato la partenza dal Paese di 200 stranieri, prevalentemente americani. Fuggiranno dall'Afghanistan a bordo di un volo diretto in Qatar nella giornata di giovedì 9 settembre. Il governo talebano sembra tollerare sempre meno la presenza straniera nel territorio, sia essa composta da civili o da giornalisti, come dimostrano le aggressioni subite da alcuni reporter negli scorsi giorni.

Afghanistan, Talebani sempre più intolleranti con gli stranieri 

Le autorità talebane in Afghanistan consentiranno la partenza dal Paese di 200 cittadini stranieri. I civili, di diverse nazionalità, saliranno a bordo di un volo diretto in Qatar in partenza oggi, giovedì 9 settembre. Lo annunciano Reuters e il Wall Street Journal, citando fonti locali del Qatar.

I Talebani hanno inserito formalmente il divieto a manifestare, dopo le crescenti tensioni che hanno visto molti cittadini afghani scendere in piazza per i loro diritti. Tra questi, moltissime donne, che tra Kabul e Herat hanno sfidato la shaaria imposta dai militanti e hanno chiesto a gran voce la loro libertà. Dopo essersi dichiarati più moderati rispetto al gruppo di estremisti che era a capo delle milizie nel periodo pre invasione americana, i talebani hanno già distrutto scuole di musica, imposto il divieto di attività sportiva per le donne e limitato fortemente il loro diritto all'istruzione. 

Le proteste sono in alcuni casi sfociate in scontro aperto tra civili e forze armate. È il caso di Kabul, dove nei pressi dell'ambasciata del Pakistan i talebani hanno aperto il fuoco con colpi in aria per disperdere i manifestanti. I talebani hanno intimato alla popolazione di rimanere a casa, ma anche nelle province di Parawan e Nimruz gli scontri sono proseguiti. La decisione di lasciare partire i 200 cittadini di nazionalità straniera è coerente con la volontà talebana di non volere più avere a che fare con elementi stranieri che possano destabilizzare la sicurezza nazionale. Negli ultimi giorni le milizie si sono accanite contro alcuni giornalisti, tra cui anche diversi reporter internazionali.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x