Giovedì, 27 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Covid, Wuhan oggi: test a tappeto per 11 milioni di abitanti dopo solo 7 contagi

Non si registrava nessun caso nella città nido della pandemia da giugno 2020. Adesso il rischio è medio-alto, e si chiudono le scuole

03 Agosto 2021

Covid, Cina, Wuhan oggi

Fonte: lapresse.it

Sembrava impossibile, ma è successo: il Covid è tornato anche a Wuhan. La città focolaio della pandemia, grandemente elogiata dal governo cinese per l'assenza del virus in tempi record torna a far parlare di sé, dopo che un drappello di turisti ha contagiato i familiari con il Coronavirus. Nessun allarmismo ma precauzioni estensive, in perfetto stile cinese. Le autorità locali hanno predisposto tamponi a tappeto per gli oltre 11 mila abitanti così da contenere il contagio. Numeri impressionanti che fanno capire quanto per la Cina il Covid, a Wuhan, non ci debba restare.

Covid, Wuhan oggi: test a tappeto per 11 milioni di abitanti dopo il contagio di alcuni turisti

Un gruppo di turisti cinesi ha contratto il Covid e lo riporta a Wuhan. Un incubo amaro che i cittadini cinesi non hanno ancora dimenticato ma che sembrava ormai un ricordo passato. A Wuhan non si registrano infatti contagi da giugno del 2020, ma ora che il mondo sembra piano piano starsi risvegliando dal torpore pandemico, ecco che il virus bussa alla porta. Un rischio di livello medio secondo le autorità, nonostante a essere contagiati siano stati davvero pochi individui. Contenere la situazione dovrebbe dunque essere facile, ma la Cina non si accontenta e fa testare contro il virus quanti più cittadini possibile.

11 milioni di tamponi nel giro di un giorno e mezzo. È rapido e senza esitazioni l'intervento delle autorità locali, che hanno elevato il rischio della situazione a medio e ordinato di chiudere le scuole della città. Una misura precauzionale forse estrema, considerato che i contagiati originari sono stati solo 7, ma che lascia trasparire la preoccupazione cinese di volere contenere quanto prima ogni tipo di contagio nel luogo dove tutto è iniziato. Anche in Cina prosegue la campagna vaccinale, anche se con tipi di dose non riconosciute nell'Unione europea come quelle di Sinovac. Nel frattempo le autorità di Wuhan, per fare fronte a questa nuova piccola emergenza, hanno ordinato di accelerare la vaccinazione del corpo insegnanti e degli studenti, così da poter riprendere con la normale amministrazione al più presto.

A creare questa nuova situazione di incertezza, un residente del distretto di Zhuankou, risultato positivo al Covid domenica scorsa 1 agosto 2021. Nel ritornare a casa avrebbe infettato altre 6 persone, turisti provenienti dalla provincia del Jiangsu. Tutti e 7 sono attualmente ricoverati in un ospedale di Wuhan e sotto osservazione per verificare quale variante del Covid hanno contratto.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x