Venerdì, 12 Agosto 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Legge di bilancio, nuova bozza: cambia il Rdc e pensione anticipata per le donne

10 Novembre 2021

Legge di bilancio, nuova bozza: cambia il Rdc e pensione anticipata per le donne

fonte: Twitter @BE Innovazione

Con la nuova bozza diffusa nella mattinata di mercoledì, la legge di bilancio passa da 185 a 219 articoli complessivi, con importanti cambiamenti decidi dal governo nella ultima revisione del testo. Tra le novità abbiamo i cambiamento dei criteri di decadenza dal reddito di cittadinanza e la conferma dell'anticipo pensionistico per le donne, la misura nota come Opzione Donna. Confermato dall'esecutivo inoltre il superbonus per le villette unifamiliari, mentre per il personale di pronto soccorso arriva uno stanziamento di 90 milioni di euro annui ai fini del riconoscimento delle loro particolari condizioni di lavoro.

Legge di bilancio, i dettagli della nuova bozza del governo

Confermata e prorogata di un anno dunque la misura di sostegno a lavoro femminile nota come Opzione Donna. Non viene infatti più toccato l'anticipo pensionistico che rimane pertanto fissato a 58 anni per le dipendenti e a 59 anni per le lavoratrici autonome. Nella prima bozza della finanziaria il requisito di età era stato portato a 60 anni. Confermato inoltre anche il fondo da 8 miliardi di euro per il taglio delle tasse.

Resta poi il superbonus per le villette, con annesso tetto Isee a 25mila euro per i proprietari degli immobili che desiderano accedere allo sconto del 110%. Tra gli articoli inseriti all'interno della legge di bilancio anche quello sulla proroga al 2022 dell'esenzione dall'imposta di bollo per le certificazioni dei dati anagrafici online. Nel testo si legge infatti che: "L'Anagrafe nazionale della popolazione residente consente ai comuni la certificazione dei dati anagrafici, anche in modalità telematica. La certificazione dei dati anagrafici in modalità telematica è assicurata dal Ministero dell'Interno tramite l'Anpr mediante l'emissione di documenti digitali muniti di sigillo elettronico qualificato, esenti da imposta di bollo".

Con la legge di bilancio cambiano i criteri del Reddito di cittadinanza

Importanti modifiche anche per i criteri di decadenza dal Reddito di cittadinanza. Con la nuova bozza la misura di sostegno potrà infatti essere revocata dopo il rifiuto di due proposte di lavoro congrue, oppure non presentandosi presso un centro per l'impiego almeno una volta al mese e senza giustificato motivo.

Cambia inoltre la definizione congruità della proposta di lavoro, che è tale se essa dista 80 chilometri dalla propria residenza o se la si può raggiungere in un massimo di 100 minuti con i mezzi pubblici. Si tratta di un vincolo territoriale che però salta già a partire dalla seconda offerta di lavoro. Perché la seconda proposta sia congrua infatti, basterà che arrivi da qualsiasi luogo del territorio italiano.

Per quanto riguarda invece il cosiddetto decalage è previsto il taglio a partire dalla prima offerta di lavoro rifiutata dal percettore del reddito. La precedente bozza della finanziaria prevedeva una diminuzione dell'assegno di 5 euro al mese a partire dal sesto mese.

Legge di bilancio, fondi per gli operatori di pronto soccorso

Previsto infine dalla nuova bozza uno speciale stanziamento di 90 milioni di euro per gli operatori di pronto soccorso del Servizio sanitario nazionale "ai fini del riconoscimento delle particolari condizioni del lavoro svolto". Si tratta di fondi che verranno ripartiti in 27 milioni di euro annui per la dirigenza medica e 63 milioni di euro per i personale sanitario. Tutto ciò a fronte dell'effettiva presenza in servizio.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x