Venerdì, 18 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Gruppo Unipol inaugura a Milano primo hub vaccinale aziendale. Cimbri: "Obiettivo è dare un'opportunità in più ai cittadini"

Il Gruppo Unipol, in coordinamento con le istituzioni nazionali e regionali competenti, ha predisposto un piano vaccinale dedicato a tutti i dipendenti, ai loro familiari, agli agenti e al personale dipendente di agenzia. E' il primo piano vaccinale sviluppato da un’azienda attivo sull’intero territorio nazionale

07 Giugno 2021

Unipol, nel 2020 risultato netto consolidato pari a 864 mln  (-20,5% al 2019)

Unipol (foto Wikipedia)

Il Gruppo Unipol, con l’obiettivo di accelerare la campagna nazionale di vaccinazione contro il Covid19, ha predisposto, in coordinamento con le istituzioni nazionali e regionali competenti, un piano vaccinale dedicato a tutti i dipendenti del Gruppo Unipol, ai loro familiari, agli agenti e al personale dipendente di agenzia. Si tratta del primo piano vaccinale sviluppato da un’azienda attivo sull’intero territorio nazionale.

Milano, Gruppo Unipol inaugura primo hub vaccinale aziendale

Oggi Letizia Moratti, Vicepresidente e Assessore al Welfare della Regione Lombardia, e Carlo Cimbri, Amministratore Delegato e Group CEO di Unipol Gruppo, hanno inaugurato il primo hub vaccinale aziendale operativo su Milano, allestito dal Gruppo Unipol in via de Castillia 23. In Lombardia sono stati predisposti 20 punti vaccinali e due Hub milanesi (in via dei Missaglia 97, oltre a quello di via De Castillia) per una platea potenziale di circa 300 mila persone. I due Hub milanesi hanno una capacità vaccinale stimata di circa 2.000 vaccini al giorno. Tale iniziativa, organizzata da UniSalute, sarà rivolta anche alle principali realtà produttive italiane – Aziende, Banche, Fondi sanitari che ne hanno già fatto richiesta - per accelerare la ripartenza del nostro Paese. È stata sviluppata in coordinamento con la Struttura Commissariale Straordinaria guidata dal Generale Francesco Paolo Figliuolo, Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza Covid-19 e per l’esecuzione della campagna vaccinale, e rappresenta un’opportunità aggiuntiva rispetto ai piani vaccinali organizzati dalle ASL regionali per supportare il mondo delle imprese nell’organizzazione e nell’esecuzione dei vaccini Covid-19 ai propri dipendenti. La progettazione e l’organizzazione esecutiva del piano vaccinale sono state messe a punto da UniSalute, che ha predisposto su tutto il territorio nazionale circa 200 siti di somministrazione delle dosi vaccinali su tutto il territorio nazionale, 4 Hub specializzati distribuiti tra Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, e una struttura mobile, per un bacino potenziale di oltre 800 mila persone.

Cimbri (Unipol): “Il privato deve essere complementare al servizio pubblico”


“Il nostro impegno è a supporto e a complemento del pubblico, a Milano come a Bologna ma anche a Torino e in tutte le province di Italia, -afferma a Il Giornale d'Italia Carlo Cimbri, Amministratore Delegato e Group CEO di Unipol Gruppo - attraverso quasi 200 punti di vaccinazione che per ora sono destinati per i nostri dipendenti, agenti, familiari, per tutte le aziende che hanno scelto di farsi organizzare il servizio per i loro dipendenti dalla nostra Unisalute e quindi è una platea di tante centinaia di migliaia di persone che ha un’opportunità in più, oltre a quello offerto dal servizio pubblico che in caso congestione trova in tutti i punti vaccinali un’opportunità in più. Come ho sempre detto il privato non si può sostituire al pubblico in una materia delicata e complessa come la sanità, il privato deve essere complementare al servizio pubblico. L’obiettivo comune pubblico-privato è di dare un’opportunità in più ai nostri cittadini. Questo è stato un punto che ha voluto adottare anche il commissario straordinario il Generale Figliuolo e infatti da quando si è rimessa in moto la macchina ha recuperato il gap che aveva accumulato verso gli altri paesi europei e oggi si colloca ai primissimi posti in Europa come numero di vaccinazioni. Questa riprova ancora di più che in questo Paese ci sono tante risorse, se si è capaci di farle lavorare insieme i risultati arrivano”. Sulla possibilità di nuovi movimenti di Unipol per formare un nuovo polo di credito Cimbri risponde: “Siamo qui per parlare di cose che sono la priorità per questo Paese, cioè vaccinare quanto più in fretta possibile in nostri concittadini in modo da tornare ad una vita normale e a produrre normalmente. Davanti a questo cosa sono le vicende bancarie. A Sondrio per come li conosco io sono molto efficienti quindi saranno sicuramente vaccinati. Generali è da sempre la prima assicurazione in Italia, era già una compagnia grande non è cambiato molto”.

La somministrazione delle dosi avverrà a cura di personale sanitario specializzato e in strutture altamente qualificate facenti parte della rete convenzionata della Compagnia. Le prime dosi del vaccino verranno somministrate nelle Regioni Lazio, Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Marche, Calabria, Sardegna, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Campania e Sicilia. A
seguire le altre Regioni. Hanno già aderito al piano vaccinale alcuni grandi Clienti di UniSalute tra cui BPER, ANCC (Coop),
ANCD (Conad), il Fondo San.Arti. e via via entreranno nel programma importanti Fondi Sanitari Integrativi e realtà aziendali a testimonianza della volontà di ripartire da parte di tutto il tessuto lavorativo del Paese.

Il Piano vaccinale del Gruppo Unipol rientra tra le più importanti iniziative che il Gruppo ha avviato a sostegno del Paese a fronte delle crescenti esigenze della popolazione in materia di assistenza sociosanitaria aumentata a causa della pandemia. Questa iniziativa rappresenta un valido supporto di welfare per i clienti, gli agenti e tutti i dipendenti e familiari, a conferma del ruolo di Unipol come attore centrale nel processo di integrazione tra sanità pubblica e sanità privata.

Milano, Gruppo Unipol inaugura primo hub vaccinale aziendale

Letizia Moratti, Vicepresidente e Assessore al Welfare della Regione Lombardia, e Carlo Cimbri, Amministratore Delegato e Group CEO di Unipol Gruppo, inaugurano oggi il primo Hub vaccinale aziendale operativo su Milano, allestito dal Gruppo Unipol in via de Castillia 23.

In Lombardia sono stati predisposti 20 punti vaccinali e due Hub milanesiper una platea potenziale di circa 300 mila persone. I due Hub hanno una capacità vaccinale stimata di 2.000 vaccini al giorno.

Unipol è la prima azienda italiana a implementare un piano vaccinale attivo su tutto il territorio nazionale.

Coinvolgimento di una platea potenziale di oltre 800 mila persone con attivazione di circa 200 siti vaccinali diffusi su tutto il territorio nazionale, 4 Hub specializzati e una unità mobile.

L’iniziativa, volta ad accelerare la campagna di vaccinazione anti Covid-19 nazionale, è partita in Lazio, Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Marche, Calabria, Sardegna, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Campania e Sicilia. A seguire le altre Regioni.

La campagna, organizzata da UniSalute, la Compagnia del Gruppo Unipol leader nell’assicurazione salute, è rivolta ai dipendenti del Gruppo Unipol alle Agenzie e ai loro familiari. Tale iniziativa sarà rivolta anche alle principali realtà produttive italiane – Aziende, Banche, Fondi sanitari che ne hanno già fatto richiesta - per accelerare la ripartenza del nostro Paese.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti