Lunedì, 15 Agosto 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Procida Capitale della Cultura 2022, il programma e gli eventi da non perdere

Legami, collaborazione inclusiva ed eco-sostenibilità : 150 eventi in 330 giorni, 350 artisti provenienti da 45 paesi

26 Luglio 2022

Procida Capitale della Cultura 2022, il programma e gli eventi da non perdere

'L'Isola di Arturo', con la potenza dell'immaginario e la concretezza di visione è Capitale della Cultura 2022, luogo di incontri e storie leggendarie ma anche di inclusione e cura.  Procida inventa, Procida ispira, Procida include, Procida impara, Procida innova: queste le cinque sezioni dalle quali si origina il programma culturale della manifestazione.

Procida Capitale della Cultura 2022: la letteratura, la danza, l'arte, la poesia, il teatro, l'inclusione

Procida Impara e un tuffo nella tradizione con “Fili d’ombra, Fili di Luce” a Palazzo d’Avalos, mostra sul rapporto della comunità dei prigionieri con l’isola attraverso il lino prodotto nella colonia penale. La fibra prodotta nel carcere e poi finemente ricamata dalle donne procidane era il filo che legava due mondi, il dentro e il fuori le mura carcerarie.

Il progetto ‘la saggezza della folla’ si ispira alla bellezza del luogo e alla sua ricca storia insieme a quella di Baia, Bacoli e  Ischia dove scienziati di fama nazionale e internazionale stileranno nell’Area Marina Protetta “Regno di Nettuno” il primo “vademecum del buon citizen scientist”

All’interno di Procida Innova invece “Vivi l’isola, Vivi il mare”, il progetto di GoProcida che offre ai visitatori un’esperienza unica: è possibile noleggiare gommoni senza conducente per far visitare l’isola via mare in piena autonomia, proponendo le mete da raggiungere, le modalità per accedervi e gli eventuali pericoli a cui far attenzione.

Ma Procida Ispira e ha sempre ispirato grandi personaggi della cultura: il Premio letterario Procida Isola di Arturo Elsa Morante vedrà concorrere a ottobre alcune tra le firme letterarie più promettenti premiate da una giuria insieme tecnica e popolare. La letteratura sarà ancora protagonista dal 8-11 Settembre con una rassegna che intreccia abilmente le vocazioni nautiche e narrative dell’isola: la tre giorni di eventi prevede gare di canottaggio e vela che fanno da cornice ad una serata dedicata alla letteratura e curata da Alessandro Baricco, che assegnerà il premio MarEtica all’opera letteraria o al progetto culturale che nell’ultimo anno ha meglio saputo narrare l’uomo dalla prospettiva del Mare.

Il tema dell’insularità, intesa anche come condizione dell’uomo contemporaneo, si traduce inoltre in un denso programma di concerti con musicisti provenienti da isole di tutto il mondo: Isole Oceano Pacifico e Indiano, Taiwan, Tahiti, Madagascar, Mauritius, Marshall Islands, Papua New Guinea, Creta, Sardegna, Sicilia, Australia. I Prossimi appuntamenti con 'Echi delle distanze' sono previsti il  1 / 3 settembre — 16 / 18 settembre. 

Nell'ex Chiesa di San Giacomo da giugno a settembre sarà possibile visitare la mostra fotografica 'Una sola Moltitudine' espone suppellettili e indumenti abbandonati di Palazzo d’Avalos, ex carcere dell’isola. Un’installazione fotografica di Antonio Biasiucci racconta invece la condizione di vita dei detenuti dell’ex carcere.

La mostra cederà poi il passo a Mimmo Jodice e all'esposizione 'Abitare Metafisico' che ripercorre la sua ricerca sulle architetture isolane. Una raccolta di fotografie incentrate sul processo costruttivo dell’abitazione collettiva che, a Procida e sulle sponde meridionali del Mediterraneo, avviene con tempi lunghi ed esprime il rispetto profondo per l’ambiente e il paesaggio. 

Moltissimi anche i progetti dedicati all'inclusione: l' 8 / 9 ottobre — 15 / 16 ottobre appuntamento con 'Il Corpo dell'Isola', un ciclo di laboratori sul corpo, il movimento e la danza, per favorire l’inclusione sociale a Piazza dei Martiri e sulla Marina di Corricella. Coreografi di fama internazionale, coordinati da Movimento Danza (Organismo di Promozione Nazionale), realizzeranno performance in spazi pubblici naturali, attivando laboratori sul corpo, il movimento e la danza, per favorire l’inclusione sociale, creare nuove connessioni tra i cittadini, diffondere sensibilità differenti e incoraggiare lo sviluppo personale.

Infine il bellissimo progetto 22 Nodi dall'1 al 7 agosto: un programma di attività marinare rivolto ai migranti accolti sull’isola e che hanno subìto il trauma delle traversate in mare e a persone diversamente abili per favorire un percorso di riconciliazione e superamento del dramma.

Guarda qui il programma completo

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x