Martedì, 07 Dicembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Chi è Johannes Vermeer, il pittore del Doodle di Google di oggi: 35 i suoi quadri rimasti

Il pittore olandese è il protagonista del motore di ricerca il 12 novembre 2021

12 Novembre 2021

Johannes Vermeer

Johannes Vermeer (Wikipedia)

Chi è Johannes Vermeer, il pittore olandese protagonista del Doodle di Google di oggi, venerdì 12 novembre 2021. Inutile dirlo, il suo nome rappresenta le parole più cercate della giornata sul motore di ricerca. L'artista è sempre stato circondato da un alone di mistero. Ecco tutto su di lui.

Chi è Johannes Vermeer: protagonista del Doodle di Google

Johannes Vermeer nacque nel 1632 a Delft, nei Paesi Bassi. Fu un esponente di spicco del secolo d'oro olandese. Una delle sue principali abilità era quella di ottenere colori trasparenti applicando sulle tele il colore a punti piccoli e ravvicinati. La tecnica era nota con il nome di pointillé. Fu uno dei principali maestri che ritraevano ambienti della vita quotidiana borghese. La borghesia da lui dipinta era molto attenta ai valori del lavoro, della famiglia, alla cura dei figli. I personaggi presenti nei suoi quadri erano spesso impegnati nelle faccende della vita domestica, di cui si occupavano in modo sereno. Tanti gli oggetti ricercati e di lusso presenti nelle sue opere.

Fra i suoi capolavori spicca sicuramente “La ragazza con l’orecchino di perla” del 1665, attualmente esposta in mostra al museo Mauritshuis a L’Aia.

Le opere di Johannes Vermeer sono state sottovalutate mentre lui era in vita. Dopo la sua morte sono invece diventate tra le più apprezzate della storia dell'arte. Dei suoi 45 quadri tuttavia oggi ce ne sono solo 35. Gli altri dieci sono andati persi nel corso degli anni.

Perchè Google a dedicato il Doodle a Johannes Vermeer

Oggi 12 novembre Johannes Vermeer è protagonista del Doodle di Google. Perchè questa scelta e perchè proprio in questo giorno? Il motore di ricerca ha deciso di omaggiare il pittore olandese per il 26esimo anniversario dell’apertura della mostra a lui dedicata che si tenne il 12 novembre 1995 alla National Gallery of Art di Washington. In quell'occasione furono esposte 21 delle sue 35 opere esistenti.

Johannes Vermeer Doodle Google

Nel Doodle di Google appaiono le seguenti opere: “L’allegoria della pittura” (1666-1668) a sinistra, al centro la “Donna che scrive una lettera, con la sua domestica” (1670-1671). A destra invece “Ragazza che legge una lettera a una finestra aperta” (1657-1659).

Il primo a dare spazio a Johannes Vermeer fu il critico francese Théophile Thoré-Bürger. Questi scrisse nel 1866, dunque oltre duecento anni dopo la morte del pittore, una monografia su di lui. L'opera più apprezzata dell'artista olandese è "La ragazza con l'orecchino di perla", considerata la Monna Lisa del nord d'Europa.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x