Martedì, 04 Ottobre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Blackout totale il 24 settembre in Europa: bufala o verità? C'entrano i Simpson

Sabato 24 settembre 2022 l'Europa rimarrà senza luce? Si tratta di una bufala o è la verità? C'è un collegamento con I Simpson

22 Settembre 2022

Blackout totale il 24 settembre in Europa: bufala o verità? C'entrano i Simpson

Su diversi siti web e sui social si parla di un possibile blackout totale il prossimo 24 settembre in tutta Europa: si tratta di una bufala o è la verità? C'è un particolare "simpatico" in questa storia: c'entrano infatti... I Simpson, i più cartoni animati americani più amati e seguiti in tutto il mondo.

Blackout totale il 24 settembre in Europa: bufala o verità? C'entrano i Simpson

Sui social, sui forum e sul web in generale in molti parlano di un presunto blackout che potrebbe colpire tutti i Paesi d'Europa  - compreso il nostro - il 24 settembre 2022. La data non è casuale. Infatti, in Italia, si tratta del giorno antecedente alle elezioni politiche, che stanno destando non poca agitazione nell'Ue. Su diversi siti, gli utenti si dicono preoccupati di rimanere al buio anche solo per qualche minuto. La colpa, secondo molti, sarebbe delle sanzioni alla Russia e dei continui aumenti legati al prezzo dell'energia. Ma è la realtà? Il 24 settembre prossimo rimarremo tutti senza luce? Si tratta di una bufala o è la verità? 

La risposta è presto detta: al momento non c'è alcuna prova che qualcosa di catastrofico potrebbe accadere in questa data. Ciò che si trova sul web è, in sostanza, solo speculazione. Non è vero dunque che sabato 24 settembre 2022 i vari Stati europei rimarranno al buio, senza luce. Insomma, nessun blackout in vista

In tutto questo però c'entrano I Simpson. Alcuni utenti hanno citato come presunta prova (ma ormai smentita) il nono episodio di questi cartoni animati nella sua 24a stagione. Episodio in cui i protagonisti rimangono al buio.

Non è da considerare nemmeno il video che circola su Telegram di un discorso tenuto da Friedrich Merz, leader del partito tedesco dell'Unione Cristiano Democratica, in cui sostiene che il 24 settembre sarà una data da ricordare, in senso negativo. Il motivo? Merz si è semplicemente sbagliato: voleva dire 24 febbraio, giorno prima dello scoppio della guerra in Ucraina.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x