Lunedì, 24 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Sassari, donna incinta senza tampone respinta dal pronto soccorso abortisce nel parcheggio

La donna incinta di cinque settimane aveva forti dolori addominali e perdite. Il marito: "Ci hanno consigliato di assumere una tachipirina"

14 Gennaio 2022

corsia ospedale

Una donna incinta è stata respinta dal pronto soccorso ostetrico delle cliniche di San Pietro di Sassari perché senza tampone. "Senza tampone non si entra", queste le parole del personale sanitario che non le ha permesso di entrare nonostante la ragazza incinta di cinque settimane lamentava forti dolori addominali e perdite.

Prima di entrare in pronto soccorso, avrebbe dovuto fare il test di controllo per il Covid, ma le condizioni della donna erano così gravi che la ragazza non è riuscita a farsi un tampone molecolare richiesto all'ingresso.

Donna incinta respinta dal pronto soccorso: "Senza tampone non si entra"

Poco dopo essere stata respinta perché sprovvista di tampone molecolare, la donna ha perso il suo bambino per via di un aborto avvenuto nel parcheggio del pronto soccorso. La ragazza era alla quinta settimana di gravidanza. Secondo la testimonianza del marito Enzo rilasciata a L'Unione sarda, l'ostetrica di turno, dopo essersi confrontata con il medico, ha spiegato loro che la donna "avrebbe dovuto effettuare un tampone molecolare, in quel momento indisponibile e quindi di tornare lunedì".

"Ora stiamo assistendo ad uno scarica barile per non assumersi le colpe - spiega il marito - ma Alessia il bambino lo ha perso, tra dolori atroci. L'ostetrica che ci ha ricevuto e a cui abbiamo esposto il problema ci ha fatto anche aspettare 20 minuti. Poi dopo una nostra sollecitazione ci ha risposto che si era dimenticata di telefonare al quarto piano. Dopo la telefonata, la richiesta del tampone molecolare che non avevano e il rientro a casa senza nessuna visita, ma col consiglio di far assumere ad Alessia una tachipirina. Poi sapete tutti - continua Enzo - come è andata. Alessia ha perso il bambino ed è ancora traumatizzata. Col sangue ho perso mio figlio, mi ha detto. Questa sera ci consulteremo col nostro legale. Ma io e Alessia ci teniamo a precisare una cosa: non vogliamo né pubblicità né soldi. Solo chiarezza e giustizia. Questi fatti non dovevano accadere", conclude.

Bassetti commenta a Il Giornale d'Italia e la politica non risponde

A commentare la notizia ai microfoni de Il Giornale d'Italia è Matteo Bassetti. "Questo è il clima che è stato creato dai tamponi inutili e dalla gestione cervellotica e burocratizzata del Covid", sostiene il virologo. "Bisogna cambiare paradigma di come affrontiamo il problema del Covid negli asintomatici", commenta. 

Dall'altra parte invece a non rispondere sono diversi protagonisti della politica da noi contattati telefonicamente. 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x