Domenica, 17 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Dora Lagreca, dopo l'autopsia l'ipotesi dei pm: "Si è aggrappata al parapetto per salvarsi"

L'autopsia dovrà certificare se la ragazza ha subito violenza prima della tragica caduta dal balcone. Il fidanzato indagato per istigazione al suicidio

13 Ottobre 2021

Dora Lagreca

Fonte: Instagram

Nuovi risvolti sulla morte di Dora Lagreca, la 30enne deceduta a Potenza dopo essere caduta da un balcone al quarto piano, completamente nuda. Dopo oltre 4 ore di autopsia e svariati rilevamenti sul luogo dell'incidente, l'ipotesi dei pm è che la ragazza abbia tentato di aggrapparsi al parapetto prima di precipitare. Un ultimo tentativo di salvarsi la vita, pare, mentre ancora si tenta di capire se si sia trattato di una caduta accidentale, di omicidio, o di istigazione al suicidio. Quest'ultima è attualmente l'accusa mossa contro il fidanzato della ragazza, Antonio Capasso, che dovrà rispondere delle ultime mosse della ragazza di origini campane.

Dora Lagreca, l'ipotesi dei pm: "Si è aggrappata al parapetto per salvarsi"

I carabinieri del Reparto investigazioni scientifiche hanno sequestrato gli effetti personali di Dora Lagreca dalla mansarda in affitto dove viveva con il ragazzo, Antonio Capasso. Il tentativo è quello di ricostruire quanto accaduto prima della caduta dal balcone del quarto piano che ha portato al decesso della ragazza. Attualmente il fidanzato di Dora Lagreca, è accusato di istigazione al suicidio. Pare che i due avessero litigato in modo esasperante la sera della caduta della 30enne campana, tanto che la donna avrebbe minacciato di buttarsi dalla finestra. Non è chiaro se lo abbia fatto come una vuota minaccia per istigare una risposta nel fidanzato, e se nel farlo sia accidentalmente caduta effettivamente dal balcone su cui si era gettata. Questa è per il momento l'ipotesi al vaglio degli inquirenti, che non escludono l'opzione di omicidio ma sembrano più orientati verso quella di istigazione al suicidio.

Dopo l'autopsia del corpo, che servirà a confermare se la ragazza abbia subito violenze fisiche prima dell'incidente, così come richiesto caldamente dai familiari di Dora Lagreca, i pm hanno aggiunto un dettaglio nella ricostruzione della tragica notte. Secondo le indagini, sembra che Lagreca si sia aggrappata al parapetto nel tentativo di salvarsi prima di cadere nel vuoto. Un particolare non da poco. Se così fosse l'ipotesi di suicidio sarebbe scartata e gli inquirenti dovranno approfondire il ruolo del fidanzato nella vicenda, andando oltre alle sue dichiarazioni.

Dora Lagreca, cosa non torna nel racconto del fidanzato

Nel giallo potentino, che si è concluso con la morte della ragazza, qualcosa già non torna nella posizione del fidanzato, Antonio Capasso. Il suo avvocato ha infatti dichiarato che "Al momento non ci sono elementi che possano far presumere esserci stata una colluttazione o un litigio tra i due nelle fasi antecedenti la morte della giovane". Tuttavia è stato lo stesso Capasso a raccontare agli investigatori della accesa discussione con la fidanzata. I due erano appena rientrati dopo una festa di laurea di alcuni amici, e avrebbero cominciato a litigare già in macchina.

La discussione si è poi protratta fino al mini appartamento che il ragazzo aveva preso in affitto pochi mesi prima. Durante la discussione, fin da subito caratterizzata da toni accessi e da una possibile inebriatezza, la ragazza avrebbe dichiarato di "volerla fare finita". Avrebbe dunque aperto la porta finestra che dava sul balcone e si sarebbe buttata di sotto. Il ragazzo avrebbe cercato di afferrarla senza riuscirci. Ma se come sospettano i pm adesso ci sono segni che la ragazza si sia aggrappata al parapetto, non è spiegabile il suo gesto estremo nel lanciarsi. Il ragazzo rimane sotto osservazione da parte delle autorità, mentre la famiglia Lagreco continua a cercare risposte dal fidanzato, che ormai non risponde più senza il suo avvocato.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x