Sabato, 16 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

No green pass Milano, sabato 16 ottobre pronta manifestazione "oceanica": la Questura trema

Sabato 16 ottobre, giorno seguente all'entrata in vigore del Green pass obbligatorio, a Milano è stata annunciata una manifestazione di No green pass con decine di migliaia di partecipanti

13 Ottobre 2021

No green pass Milano, sabato 16 ottobre si teme manifestazione "oceanica": la Questura trema

Fonte: lapresse.it

Il Comitato no green pass Milano ha inoltrato alla Questura del capoluogo lombardo un preavviso di manifestazione che andrà in scena sabato 16 ottobre. Tali proteste saranno le prime dopo la data cerchiata di rosso ormai da mesi: quella del 15 ottobre. Questo sarà infatti il giorno in cui entrerà ufficialmente in vigore l'obbligo per i lavoratori pubblici e privati di mostrare il Green pass che attesta l'avvenuta vaccinazione contro il Covid. Si temono, dunque, ulteriori scontri dopo quelli di Roma di sabato 9 ottobre.

No green pass Milano, preoccupa manifestazione di sabato 16 ottobre

Gli organizzatori della manifestazione di Milano, nella loro richiesta alla Questura, hanno indicato il percorso del corteo per esprimere "contrarietà all'obbligo di green pass". A tale evento, dicono, potrebbe partecipare una folla "oceanica", di "decine di migliaia di persone". Un'onda che, come quella di Roma, potrebbe essere difficile da gestire, soprattutto per le tante componenti che potrebbero farne parte. 

Il ritrovo dovrebbe essere alle ore 17 in piazza Fontana. Poi si proseguirà - come si legge nel preavviso di pubblica manifestazione inviato alla questura - in piazza Duomo. Quindi in via Mazzini fino a via Pantano per proseguire in via Festa del Perdono, via Larga, largo Augusto, via Visconti di Modrone, via Senato, via Fatebenefratelli (dove ha sede la questura). In seguito la manifestazione proseguirà in direzione Moscova fino all'Arco della Pace per concludersi davanti alla sede Rai in corso Sempione. Il preavviso è stato inoltrato dagli organizzatori via mail. La questura non ha però ancora dato il via libera, in quanto dovrà ancora valutare il da farsi. Possibile che, dopo i fatti di Roma, i quali hanno portato all'arresto di manifestanti di Forza nuova mischiatisi con i No pass, la Questura possa decidere di non dare il via libera, cosa che, se possibile, potrebbe essere ancora più pericolosa, in quanto andrebbe a scatenare ancora di più l'ira della folla.

No Green pass a Milano, il Movimento: "Nessuno parla"

"Tutti parlano di noi, ma nessuno con noi", ha spiegato un componente del movimento che ogni sabato, dal fine luglio, quando era stato annunciato l'obbligo del certificato verde, scende in strada per manifestare. "Alla stampa di regime" piace il racconto del corteo guidato da esponenti di estrema destra, continua ai microfoni dell'Adnkronos. Un'altra parte dei giornali propende per "gli anarchici guerrafondai, scesi in piazza solo per fare, come diceva quel gran genio di Jovanotti, 'casino'". Infine altri quotidiani parlano di "dittatura sanitaria", di un "corteo che non vuole capire".

Dalla prima manifestazione in piazza al corteo di sabato scorso sono quasi 200 le denunce inoltrate all'autorità giudiziaria e "sono ormai un centinaio i manifestanti no green pass colpiti da Daspo, denunciati e identificati. Audaci che hanno avuto il coraggio di mettersi in prima fila e che ora non possono partecipare", ha continuato il Comitato. "Viste le dinamiche repressive degli ultimi giorni chiediamo di fatto ufficialmente agli uomini che dovrebbero gestire l’ordine e la sicurezza, consentendo allo stesso tempo di manifestare democraticamente a migliaia di onesti cittadini, se sono proprio ordine e sicurezza che vogliono o, piuttosto, esattamente il contrario", conclude il Comitato no green pass Milano.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x