Lunedì, 27 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Green pass obbligatorio al via, cosa cambia da domani

Oggi cabina di regia e Cdm per deliberare sugli ultimi dettagli della certificazione verde, dal 6 agosto obbligatoria in alcuni contesti

05 Agosto 2021

Green pass obbligatorio al via, cosa cambia da domani

Da domani venerdì 6 agosto in Italia entra in vigore il Green pass obbligatorio in alcuni contesti. Nel frattempo, nella giornata di oggi 5 agosto alle alle 11:30 si incontra la 'cabina di regia' con il presidente del Consiglio Mario Draghi. Alle 16:30 del pomeriggio, invece, è convocato il Consiglio del ministri. Il Green pass da domani sarà indispensabile per accedere a luoghi al chiuso, come bar o ristoranti, ma anche palestre, piscine, concerti e musei.

Ora però ci saranno da definire gli ultimi dettagli, in particolare in vista di settembre. Le ipotesi sul tavolo sono, tra le tante, l'estensione della certificazione verde anche per il personale scolastico. Anche le Regioni sono coinvolte, soprattutto in merito ai ritmi della campagna vaccinale e il caos Green pass sul posto di lavoro.

Green pass obbligatorio al via, i nodi da sciogliere

La discussione potrebbe ancora andare per le lunghe. Come scrivono i sindacati Cgil, Cisl, Snals e Anief in una lettera ai ministri: "È precisa responsabilità politica del Governo valutare se introdurre o meno l'obbligo di vaccinazione del personale scolastico, qualora la ritenga misura assolutamente necessaria per garantire la ripresa delle attività didattiche in sicurezza e in presenza". Nella lettera si ricorda, inoltre, che "oltre l'85% del personale scolastico" è vaccinato. "Siamo comunque dell'avviso che l'introduzione dell'obbligo vaccinale non sarebbe di per sé sufficiente a dare garanzia di assicurare la ripresa delle attività didattiche in presenza e in sicurezza", conclude la comunicazione.

Intanto entro il 20 agosto regioni e province autonome dovranno fornire "dati univoci che tengano conto del reale andamento della campagna vaccinale" nella scuola, scrive il Commissario per l'emergenza Francesco Paolo Figliuolo in una lettera inviata alle regioni con l'obiettivo. Nella comunicazione il commissario chiede precisione per deliberare sull'effettiva necessità di ulteriori restrizioni. 

Preoccupante anche il nodo stagione turistica: per il ministro del Turismo Massimo Garavaglia bisogna puntare su "misure improntate al pragmatismo e alla semplificazione". Tra le proposte avanzano l'esenzione Green Pass per minorenni, autocertificazione per clienti bar e ristoranti, esenzione Green Pass per fiere e sagre all'aperto, esenzione Green Pass per servizi interni agli alberghi e, infine, nessun vincolo per i mezzi di trasporto. "Sono misure di buon senso. Alle quali credo sia giusto aggiungere, per il ritorno a scuola, i tamponi (salivari) per i bambini, come sono stati già adottati in qualche regione" ha concluso Garavaglia.

Green pass obbligatorio al via, cosa cambia da domani

Per ottenere la certificazione verde bisogna aver fatto la vaccinazione anti Covid (anche solo una dose da almeno 10 giorni), oppure essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore. Anche chi è guarito dal Covid19 negli ultimi 6 mesi viene contato come immunizzato, e può quindi presentare un certificato di immunità dal Coronavirus.

Il Green pass sarà indispensabile da domani 6 agosto a tutti i cittadini di età superiore ai 12 anni in Italia per svolgere liberamente alcune attività tra cui accedere a luoghi chiusi, svolgere attività fisica in palestra, partecipare a sagre, grandi eventi e partite allo stadio. Infine, se cambieranno le fasce di rischio, il Green pass servirà per spostarsi in entrata e in uscita dalle regioni o dalle aree di fascia arancione o rossa.

Il Green pass si può scaricare su dispositivo mobile in diversi modi: dal sito dedicato, attraverso il sito del fascicolo sanitario elettronico regionale, sull’app Immuni o sull’app della pubblica amministrazione IO. Per chi ha difficoltà o manca degli strumenti necessari per visualizzare il codice su smartphone, può fare richiesta a medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e farmacisti che hanno accesso al sistema tessera sanitaria. Per maggiori informazioni si può visitare il sito appositamente creato dal governo (www.dgc.gov.it/web/) o contattare il numero verde dell’App Immuni al 800.91.24.91 attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x