Venerdì, 27 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Letizia Battaglia e Mattarella: la foto di Piersanti ucciso tra le braccia di Sergio

Era il 6 gennaio 1980 quando Piersanti fu ucciso dalla mafia e Letizia Battaglia immortalò il momento in cui il fratello, Sergio Mattarella, cercò di salvarlo in ogni modo: ecco la celebre fotografia

14 Aprile 2022

Letizia Battaglia e Mattarella: la foto di Piersanti ucciso tra le braccia di Sergio

fonte: Facebook @Sergio Sergi

L'indimenticabile Letizia Battaglia, conosciuta in tutta l'Italia con il soprannome di "fotografa della mafia", è passata alla storia per i suoi scatti, il più celebre dei quali è quello dell'omicidio di Piersanti Mattarella: nella foto si vede l'ex presidente della Regione Sicilia ucciso mentre il fratello Sergio Mattarella, attuale Presidente della Repubblica, lo tiene tra le braccia e cerca di soccorrerlo. Purtroppo però il futuro Capo dello Stato non riuscì a salvarlo in nessun modo. Era il 6 gennaio 1980. In un'intervista rilasciata qualche anno prima di morire per Rainews Cultura, Letizia Battaglia ha ripercorso le tappe di quel tragico giorno. Gli italiani poterono conoscere quanto accaduto a Mattarella anche e soprattutto grazie alla sua foto che fece in breve tempo il giro dell'Italia e del mondo. 

Letizia Battaglia e Mattarella: "Sergio ha un occhio in più sui crimini di mafia"

"Oggi quella fotografia assume un altro significato: assume - aveva spiegato la fotografa palermitana nell'intervista rilasciata a Rainews Cultura - il significato che un signore al quale hanno ammazzato il fratello diventa Presidente della Repubblica. Mattarella per noi è come una garanzia, è un uomo che ha vissuto il nostro dolore, la nostra umiliazione, la nostra vergona di vivere una situazione de genere. Sicuramente quindi Sergio Mattarella, data la tragedia che ha vissuto, ha un occhio di attenzione in più rispetto agli altri sui crimini di mafia", aveva continuato Letizia Battaglia.

Letizia Battaglia aveva poi instaurato un rapporto speciale con Sergio Mattarella dopo quella foto? "Io non mi permetto di chiedere un rapporto speciale con il Presidente della Repubblica", aveva risposto la fotografa siciliana. "Io ce l'ho", aveva proseguito. "Al mio compleanno mi aveva mandato un telegramma. Ed era appena diventato Capo dello Stato. Ma io non lo cerco mai. Ognuno sta al suo posto", aveva ribadito la Battaglia. E infine aveva concluso l'intervista con una frase molto significativa: "Lui sta con la politica e io con le mie fotografie".

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x