Mercoledì, 26 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Women’s Forum G20 Italy, Angeletti (Intesa Sanpaolo): “Collaboriamo con le università con borse di studio per le donne, per avvicinarle ai mestieri che contano nel futuro”

La Chief Operating Officer del Gruppo spiega a Il Giornale d'Italia le iniziative volte a promuovere un cambiamento culturale nel confronti del lavoro femminile

18 Ottobre 2021

“Noi come Intesa Sanpaolo siamo molto convinti della partecipazione a questo Forum e alla sottoscrizione dell’impegno di tutti i CEO per l’equità di genere, dentro le imprese e nella società in generale. Si tratta – dichiara a Il Giornale d’Italia Paola Angeletti, Chief Operating Officer Intesa Sanpaolo - di un’azione integrata, dobbiamo intervenire su più fronti per permettere al talento femminile di sprigionarsi appieno.”

“Noi abbiamo approvato un policy di diversity inclusion nel 2020, ma in realtà già da anni lavoriamo in questo senso. Abbiamo costituito una struttura dedicata alle prassi di sviluppo del talento femminile, a mio diretto riporto, si chiamo appunto Diversity inclusion ed è volta ad evidenziare tutte le attività per tutte le diverse età, quindi per le donne ma anche per altri tipi di diversa età. Per quanto riguarda le donne abbiamo preso impegni specifici di assunzione, le assunzioni sono equilibrate per genere e vogliamo che questo avvenga in tutte le parti del nostro Gruppo e poi anche le promozioni a primi ruoli manageriali e anche nella dirigenza, abbiamo preso l’impegno di procedere in modo equilibrato. Anche per le prime posizioni di senior leadership vogliamo che ci sia sempre almeno una candidata del sesso meno rappresentato, alla posizione che deve essere poi coperta.”

“La formazione per questo è fondamentale, si tratta proprio di un cambiamento culturale per cui si tratta di formazione specifica destinata alle donne, che acquisiscano le competenze necessarie al mondo del lavoro. E poi anche una formazione ampia per tutti, uomini e donne, che favorisca il cambiamento culturale. Molto importante creare una nuova leva di giovani donne capaci di competere per quelle posizioni che richiedono una formazione STEM, collaboriamo per questo con le università con borse di studio mirate alle donne, proprio per favorire l’aumento della quota delle donne in questa tipologia di lauree, che sono fondamentali per i mestieri che contano nel futuro.”

ritorna all'articolo

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti