Giovedì, 28 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

"La luna bianca", Sassoli de Bianchi: "Nel romanzo rifletto su come la scienza non può spiegare tutto"

L'autore del libro e Presidente di Upa a Il Giornale d'Italia: "Ho scritto di un'immaginaria epidemia d'insonnia e del viaggio di una neurologa ai limiti della scienza"

04 Ottobre 2021

"Certamente nel mio romanzo ci sono delle similitudini con la vicenda Covid, soprattutto sul tema dei limiti della scienza. Dobbiamo riflettere sul fatto che la scienza non può spiegare tutto. Nel libro si aprono quindi prospettive diverse". Così Lorenzo Sassoli de Bianchi, autore del romanzo "La luna bianca" e Presidente di Upa, a Il Giornale d'Italia.

"L'insonnia è una delle più grandi torture per l'essere umano. Privati dal sonno viviamo delle situazione drammatiche e perdiamo il controllo di noi stessi. Inoltre, è tipica delle situazioni difficili e angoscianti: abbiamo visto come durante la pandemia si siano diffusi dei disturbi del sonno.

In 'La luna Luna bianca' ci sono anche richiami ad autori come Marquez e Joyce, che si distinguono per un tipo di scrittura particolare, evocatrice di quelle sensazioni che si provano tra il sonno e la veglia.

Questa malattia di insonnia si chiama "sindrome della luna bianca". La luna è l'astro più vicino a quelle che sono le condizioni umane. Come l'uomo, infatti, questo astro, cambia, cresce, si eclissa, ritorna".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti