Lunedì, 29 Novembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Catania, alluvione distrugge centro storico, le testimonianze: "Scenario apocalittico, persone trascinate via". IL VIDEO

Dopo l'alluvione di domenica 24 ottobre, non c'è pace per Catania: risulta in gravi difficoltà anche un barcone con 300 migranti a bordo

26 Ottobre 2021

Maxi alluvione si abbatte ancora su Catania (VIDEO), già in ginocchio dopo l'acquazzone di domenica 24 ottobre. Il centro storico della città risulta completamente allagato. Ci sarebbe anche già una vittima: un automobilista è stato travolto dalla furia delle intemperie (diverse fonti avevano parlato in un primo momento di una donna). Sala anche la preoccupazione per un barcone carico di circa 300 migranti, che sta affrontando il temporale al largo della città.

Catania, alluvione distrugge centro storico: VIDEO

Calabria e Sicilia sono ancora in balia del maltempo: l’allarme rosso è stato lanciato nella giornata di lunedì 25 ottobre, dalla Protezione Civile. La zona orientale delle due regioni è stata investita da violenti nubifragi e raffiche di vento che hanno provocato allagamenti e frane. Ma è stata la provincia di Catania ad avere sopportato i disagi maggiori.

Nella città siciliana un automobilista è morto annegata nel fiume in piena creato dal nubifragio. Stando a una prima ricostruzione, la vittima sarebbe scesa dalla sua vettura invasa dall’acqua ma sarebbe rimasta travolta dalla furia della corrente. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, polizia municipale e personale del 118. Domenica una coppia di coniugi era stata trascinata via da un’ondata di piena a Scordia, sempre nel Catanese. Il corpo del marito è già stato rinvenuto, mentre si cerca ancora quello della donna.

Anche in mare la situazione è grave. Onde gigantesche stanno rendendo pericolosa anche la navigazione della Geo Barents della ong Medici senza frontiere. A bordo ci sarebbero 367 migranti

Il prefetto Maria Carmela Librizzi ha convocato per il pomeriggio di martedì 26 settembre, alle 16.30, una riunione in Prefettura per fare un punto sulla situazione determinatasi a causa dell’eccezionale ondata di maltempo che sta interessando da domenica scorsa il territorio provinciale e che dovrebbe proseguire anche nei prossimi giorni.

Alluvione a Catania, il Comune: "Situazione grave"

"Al momento non risultano feriti, ma la situazione è davvero grave - ha spiegato l'assessore alla protezione civile, Alessandro Porto - il prefetto ha convocato un tavolo di crisi per le 16.30. Molte persone hanno dovuto lasciare le loro case e i vigili del fuoco sono sovraccarichi di lavoro". 

"Esorto tutta la popolazione a non uscire di casa se non per ragioni di emergenza, perché le strade sono invase dall’acqua - ha fatto sapere sul profilo Facebook il sindaco di Catania, Salvo Pogliese -. Sono in contatto con la Protezione civile nazionale e nelle prossime ore faremo una riunione con il Prefetto e le altre forze dell’ordine per fronteggiare il disastro di queste ore".

E ancora: "Tutti gli uomini e le donne della Protezione Civile con i volontari stanno lavorando per rispondere alle centinaia di chiamate di emergenza, insieme ai Vigili del Fuoco e alle Forze dell’Ordine. Sono tanti i cittadini intrappolati che chiedono interventi di emergenza per lo straordinario livello di forza raggiunto dalla pioggia". Per la gravità della situazione il sindaco ho disposto, in accordo con il Prefetto, "la chiusura immediata di tutte le attività commerciali fino alla mezzanotte".

Giorgia Meloni: "Sono sconvolta dalla situazione a Catania"

"Sono sconvolta dalle spaventose immagini che arrivano da Catania, una delle città più colpite dal maltempo che si sta abbattendo sul Sud Italia", ha detto la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. "Siamo vicini alle popolazioni coinvolte e ci stringiamo attorno alle famiglie e alle comunità che hanno subito delle perdite umane".


 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti