Sabato, 20 Agosto 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

William Vecchi, causa morte e malattia: come è morto davvero l'ex portiere del Milan

William Vecchi è morto all'età di 73 anni: scopriamo causa morte e malattia

03 Agosto 2022

William Vecchi, causa morte e malattia: come è morto davvero l'ex portiere del Milan

William Vecchi (instagram latrincearossonera)

Villiam Vecchi è morto all'età di 73 anni: scopriamo causa morte e malattia dell'ex portiere del Milan, grande amico di Carlo Ancelotti.

William Vecchi, causa morte e malattia

Aveva 73 anni ed era originario di Scandiano. William Vecchi aveva da tempo una malattia ed è morto nella mattina di mercoledì, 3 agosto 2022, all'ospedale Santa Maria Nuova, Reggio Emilia. Era ricoverato da qualche giorno. La causa morte non è stata precisata. Sono tanti i messaggi di cordoglio per l'ex portiere, nonché apprezzatissimo preparatore.

Oltre ad aver lavorato nel Milan è stato anche Cagliari, Como e Spal. Poi ha fatto esperienza anche nelle giovanili della Nazionale italiana. Da non dimenticare le avventure da allenatore dei portieri con Reggiana, Parma, Juventus, Milan e Real Madrid.

William Vecchi, malattia e come è morto: la lunga carriera

I suoi colleghi sapevano che era malato da tempo. La notizia della sua morte ha sconvolto il mondo del calcio. Vecchi è stato portiere dei rossoneri dal 1967 al 1974, dopo un'esperienza ricca di successi nelle giovanili. Divenne titolare nel 1972 dopo il ritiro di Fabio Cudicini, a cui faceva da secondo. Durante la sua carriera ha vinto moltissimi trofei. Vanta una Coppa dei Campioni ('68-'69), un'Intercontinentale ('69), uno scudetto ('67-'68), due Coppa Italia ('71-'72 e '72'-'73, quest'ultima contro la Juventus, neutralizzando i rigori di Anastasi e Bettega) e anche una Coppa delle Coppe nel '73 dove giocò titolare a Salonicco contro il Leeds United.

Nel suo percorso professionale non è stato solo al Milan, ma anche indossato le maglie di Cagliari, Como e Spal. Poi è diventato allenatore dei portieri. Ha assunto questo ruolo alla Reggiana. Ha lavorato per molti anni con Carlo Ancelotti, suo grande amico. Con lui è stato al Parma, alla Juve, al Milan e al Real Madrid nel 2013. Nel 2016 è tornato di nuovo a Reggio Emilia, con l'incarico di supervisore della preparazione dei portieri nel settore giovanile della Reggiana.

Si è fermato nel club rossonero dal 2001 al 2010 e ha contribuito contribuendo alla conquista delle due Champions del 2003 e del 2007 allenando Dida.

William Vecchi morto: il messaggio del Milan

Il MIlan ha salutato Vecchi con un dolce messaggio su Twitter: "Sempre vicino al Milan, sempre rossonero. L’eroe di Salonicco continuerà a parare da lassù. Commozione infinita in tutti i milanisti per la scomparsa di Villiam Vecchi. Condoglianze alla famiglia del nostro storico numero 1 e Mister dei portieri Campioni d’Europa 2003 e 2007”.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x