Giovedì, 26 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Rome E-Prix: all'EUR dal 9 e 10 Aprile ritorna il Campionato del Mondo delle monoposto completamente elettriche

Gualtieri: "Pubblico al 100%. Il Rome E-Prix 2022 non è solo occasione di sport, spettacolo e divertimento, ma anche l’espressione concreta di studio di nuove soluzioni tecnologiche nel settore della mobilità elettrica e delle energie rinnovabili"

06 Aprile 2022

Rome E-Prix: all'EUR dal 9 e 10 Aprile ritorna il Campionato del Mondo delle monoposto completamente elettriche

Sabato 9 e domenica 10 aprile torna a Roma il Campionato del Mondo ABB FIA Formula E, che vedrà le monoposto elettriche sfrecciare nella Capitale per la quarta volta dall’esordio nel 2018.

Campionato del Mondo ABB FIA Formula E: il 9 e il 10 aprile a Roma il primo grande evento internazionale dopo la pandemia

La nuova edizione del Rome E-Prix è stata presentata oggi dal Sindaco di Roma Roberto Gualtieri, dall'Assessore ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda Alessandro Onorato, dal Presidente e Fondatore di Formula E Alejandro Agag, dalla CEO di Enel X Way Elisabetta Ripa e dalla Direttrice Sostenibilità di Formula E Julia Pallé. A Roma si disputeranno la gara 4 e 5 della Stagione 8 del Campionato, che è partito il 28 e 29 gennaio scorsi a Diriyah.

Le due tappe romane si terranno nello spettacolare circuito cittadino dell’EUR, con il ritorno tra gli spalti dei tifosi dopo la fine dello stato di emergenza. Formula E, per garantire un'esperienza sicura e piacevole agli spettatori, continuerà ad applicare misure di distanziamento nell'Allianz E-Village e manterrà la capienza limitata nella Green Arena.

Roberto Gualtieri, Sindaco di Roma, ha dichiarato: “La tappa italiana del Campionato del Mondo ABB FIA Formula E è un appuntamento di grande importanza per Roma sotto molti punti di vista, oggi ancor più significativo con il ritorno al cento per cento del pubblico in tribuna. Oltre ad essere un evento sportivo seguito da milioni di appassionati in tutto il mondo, la Formula E è anche un modello di innovazione tecnologica ecosostenibile di grande efficacia nello stimolare il cambiamento verso una più diffusa adozione di veicoli elettrici. Il Rome E-Prix 2022 non è dunque solo una splendida occasione di sport, spettacolo e divertimento, ma è anche l’espressione concreta di studio di nuove soluzioni tecnologiche nel settore della mobilità elettrica e delle energie rinnovabili, uno straordinario vettore culturale per trasmettere ai cittadini i principi di una mobilità sostenibile e innovativa in difesa dell’ambiente. Quest’anno il programma di legacy del Rome E-Prix si è inoltre esteso oltre il IX municipio, includendo anche il X e il XV con progetti significativi che avranno importanti ricadute sui territori coinvolti”.

“Finalmente torna il grande pubblico con 20.000 tifosi tra gli spalti e oltre 40 milioni di telespettatori che potranno vedere il Rome E-Prix in tutto il mondo. Sarà un grande spot per il settore congressuale di Roma che noi vogliamo promuovere nei circuiti internazionali – ha dichiarato l’Assessore ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda di Roma Capitale -. Siamo molto soddisfatti di essere riusciti a coinvolgere quasi 1.000 studenti. Nella giornata di venerdì avranno la possibilità di affrontare direttamente con gli organizzatori le tematiche relative alla mobilità elettrica per una più rapida transizione ecologica nella vita quotidiana. Questa è Formula E: promozione turistica, consapevolezza ambientale e spettacolo”.

“La Formula E è ormai una realtà consolidata, che esiste dal 2014, e in vista del doppio appuntamento con il Rome E-Prix del 9 e 10 aprile siamo incredibilmente orgogliosi dell'impatto positivo che la Formula E ha avuto sulla città di Roma, a partire dalla prima edizione del Campionato nel 2018 – ha affermato Alejandro Agag, Presidente e Fondatore di Formula E –. Ci aspettano due giorni di sport e spettacolo: non vediamo l’ora di gareggiare nel Circuito Cittadino dell’EUR, in assoluto uno dei più emozionanti dal punto di vista tecnico. Siamo pronti ad accogliere di nuovo migliaia di tifosi tra gli spalti in questa occasione, per superare la pandemia e godere nuovamente dello sport dal vivo insieme ad amici e familiari. Dopo che le gare saranno finite e i piloti, gli ingegneri e i tifosi andranno per la loro strada, il nostro obiettivo è quello di lasciare un'eredità duratura che avrà un impatto positivo sui cittadini di questa magnifica città. Ringrazio il Sindaco Gualtieri, Roma Capitale ed Enel X e tutti i nostri partner per aver contribuito a rendere possibile questo doppio evento".

Elisabetta Ripa, CEO di Enel X Way, ha aggiunto: “La Formula E offre agli appassionati uno spettacolo unico, creando una perfetta integrazione tra adrenalina della gara, bellezza dei circuiti cittadini, e sostenibilità. Enel è stata sin dalla sua nascita al fianco della prima manifestazione sportiva per monoposto elettriche perché è un laboratorio di eccellenza, dove sperimentare soluzioni da portare poi sulle strade cittadine tutti i giorni. E' per questo che anche quest’anno metteremo a disposizione a Roma come Smart Charging partner della Formula E le migliori soluzioni per la ricarica dei bolidi elettrici. Lo farà Enel X Way, la nuova business line globale dedicata alla mobilità elettrica”.

“Formula E è il primo campionato mondiale completamente elettrico e genera valore per la comunità, avendo come obiettivo principale la lotta contro il cambiamento climatico e accelerando l’adozione di veicoli elettrici – ha dichiarato Julia Pallé, Direttore Sostenibilità di Formula E - abbiamo a cuore l’eredità che lasciamo nelle città che ospitano la competizione. In occasione della prima gara a Roma, quattro anni fa, il nostro obiettivo era quello di sostenere l’elettrificazione dei veicoli per ridurre l'inquinamento atmosferico e le emissioni di carbonio e, quindi, di aumentare il progresso umano nelle comunità in cui corriamo - assicurandoci di promuovere progetti di legacy positivi, tangibili e duraturi e di ispirare la prossima generazione di piloti, ingegneri o imprenditori sportivi”.

Enel X Way, Ripa: "Diffusione mobilità elettrica inattuabile senza capillarità di punti di ricarica"

Enel X Way, Ripa: "Diffusione mobilità elettrica inattuabile senza capillarità di punti di ricarica"

Elisabetta Ripa, Ceo di Enel X Way, a Il Giornale d'Italia:

"Enel X Way è la nuova global business line del gruppo Enel totalmente dedicata alla mobilità elettrica e sostenibile. L'obiettivo è dotare non solo l'Italia ma altri 16 paesi nel mondo delle nuove tecnologie ma anche delle indispensabili infrastrutture di ricarica".

"Rinnoviamo il nostro impegno nella mobilità elettrica. La formula E così come tutti i motorsport rappresentano un laboratorio di innovazione prezioso in modo che possa essere poi fruibile a tutti gli utilizzatori di auto elettriche".

"Fondamentale dotare la città di Roma di sistemi di supporto alla diffusione di auto sostenibili. Più le infrastrutture di ricarica sono capillari nel territorio, più le auto elettriche sono diffuse. Bisogna anche dotare la città di soluzioni alternative come il trasporto pubblico a trazione elettrica, che può rappresentare una splendida opportunità per ridurre le emissioni di anidride carbonica ma anche l'inquinamento acustico".

Julia Pallé: "Formula E, il potere unico dello sport che ispira uno stile di vita sostenibile"

VIDEO-Julia Pallé: "Formula E, il potere unico dello sport che ispira uno stile di vita sostenibile"

Julia Pallé, Direttrice Sostenibilità di Formula E, a Il Giornale d'Italia sottolinea:

"Eravamo abituati a dire che la Formula E è un mix fra corsa e ragione, proprio perché è nata con l’obiettivo di tenere al proprio centro la sostenibilità. Lo scopo è far sviluppare l’elettrificazione non soltanto nelle gare e nelle competizioni ma anche nella mobilità su strada e di far sì che le persone possano trarre ispirazione per modificare il loro stile di vita.

Lo sport ha un potere assolutamente unico perché viene seguito da miliardi di persone in tutto il mondo: è passione e quindi può essere fonte di ispirazione per condurre uno stile di vita più sostenibile. Quello che cerchiamo di fare è presentare delle soluzioni che possono essere trasposte nella vita quotidiana e mostrare alle persone che la sostenibilità può essere a tutto tondo: al nostro evento si mangia vegetariano, non si utilizza plastica e si vedono macchine sfrecciare alimentate con fonti elettriche."

Agar (Formula E): “Il nostro obiettivo è promuovere la mobilità elettrica”

Agar (Formula E): “Il nostro obiettivo è promuovere la mobilità elettrica”

Alejandro Agar, Presidente della Formula E a Il Giornale d’Italia:

“Presentiamo la gara del Campionato ABB Formula E a Roma, questa gara è fondamentale nel nostro campionato. Noi facciamo gare in tutto il mondo ma Roma è parte del nostro DNA, della nostra storia, la prima volta che abbiamo presentato una macchina di gara elettrica è stato qui in piazza del Campidoglio a Roma, torniamo qui con sempre più un carattere italiano. Questa volta abbiamo un pilota italiano Giovinazzi, abbiamo la gara di Roma, l’anno prossimo arriverà anche la Maserati una squadra italiana, la Formula E diventa sempre più italiana qui a Roma.”

“Da questa gara di Roma ci aspettiamo una grande accoglienza di pubblico che finalmente dopo questi anni di pandemia potrà venire, aspettiamo più di 20mila persone. Aspettiamo un grande evento che ogni volta dimostra che le macchine elettriche sono più adatte per l’uso generale. Formula E vuole promuovere la mobilità elettrica, le macchine elettriche e con queste gare riusciamo nel nostro obiettivo.”

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x