Domenica, 16 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Chi è Antonio Fantin: malattia, disabilità e biografia del campione di nuoto

Tre volte campione mondiale e otto volte campione europeo e ora l'oro alle Olimpiadi di Tokyo 2020, ecco chi è Antonio Fantin: malattia, disabilità e biografia

01 Settembre 2021

Chi è Antonio Fantin: malattia, disabilità e biografia del campione di nuoto

Fonte: Facebook

Antonio Fantin attendeva con ansia la Finale dei 100 stile libero S6 delle Paralimpiadi di Tokyo, dove è arrivato primo: tutto sul campione di nuoto italiano, chi è, età, biografia, malattia e disabilità. L’azzurro, dopo aver firmato il record paralimpico nelle batterie, era il grande favorito della vigilia, essendo anche il primatista del mondo della distanza. Qui non ha deluso, facendoci aggiornare il medagliere con un altro oro, l'undicesimo di queste spedizione con il nuovo record di 28 medaglie.

Chi è Antonio Fantin: malattia, disabilità e biografia del campione di nuoto

Antonio Fantin, giovanissimo atleta nato a Latisana il 3 agosto 2001, è stato colpito da una terribile malattia all'età di tre anni e mezzo. A quel tempo i medici gli avevano diagnosticato una MAV (malformazione artero-venosa). Però il bambino ha dimostrato tutto il suo carattere, quando si è avvicinato al mondo del nuoto come forma di riabilitazione post-operatoria. La sua carriera è stata piena di successi. Il nuotatore italiano, infatti, è stato tre volte campione mondiale e otto volte campione europeo. Detentore di record mondiali ed europei sui 50sl e 100sl.

Ma andiamo con ordine. Ha esordito in una competizione internazionale ufficiale agli europei giovanili paralimpici nel 2017, dove vince 4 medaglie d'oro (100 stile, 100 dorso, 400 stile e 200 misti) e 1 d'argento (100 rana). Convocato ai mondiali di Città del Messico del 2017, nel primo giorno di gare vince la medaglia d'oro nei 400 m stile libero con il tempo di 5'09"59, diventando il nuovo Campione del Mondo. Lo stesso giorno prende parte alla staffetta 4x100 m stile libero 34 punti insieme ai compagni Simone Barlaam, Francesco Bocciardo e Federico Morlacchi, vincendo la medaglia d'argento alle spalle del Brasile. Nei giorni seguenti vince 2 bronzi individuali nei 100 stile libero e 100 dorso e un altro argento nella staffetta 4x50 stile mista 20 punti.

Come tutti gli atleti del Nuoto paralimpico viene sottoposto alla riclassificazione della categoria di appartenenza e gli viene assegnata la categoria S5. Convocato ai Campionati europei di nuoto paralimpico di Dublino 2018, si laurea campioneon i compagni della 4x100sl Simone Barlaam, Stefano Raimondi e Riccardo Menciotti. Ma diventa anche Campione Europeo stile libero e ottiene l'argento nei 50 dorso. Con dunque un bottino totale di quattro ori e due argenti è l'italiano più medagliato degli ultimi europei.

Nel 2019, prende parte ai ai Mondiali di Londra. Si impone comunque nei 400 stile libero confermandosi Campione del Mondo. Conclude il mondiale con la vittoria e Record del Mondo nella staffetta 4x100 sl (assieme a Morlacchi, Raimondi e Barlaam). 

Alle Olimpiadi di Tokyo 2020 vince la medaglia d’argento sia nella staffetta mista 4x50 m stile libero che nella staffetta maschile 4x100 stile libero.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x