Giovedì, 29 Settembre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

"Argentina, 1985" con Ricardo Darin: il processo che trasformò l'Argentina in una democrazia

Il film diretto da Santiago Mitre è ispirato al processo senza precedenti che sbattè Videla in carcere ponendo fine alla sua dittatura

Di Alessandra Basile

10 Settembre 2022

"Argentina, 1985", tutto il cast

"Argentina, 1985" Photocall. Ph. Fonte LaPresse

CONCORSO UFFICIALE (candidato)

"Argentina, 1985" è un film drammatico, di 2 ore e 20 minuti, diretto da Santiago Mitre con Ricardo Alberto Darín e Juan Pedro Lanzani. La pellicola merita di essere vista da tutto il mondo, sia per cultura (il fatto narrato è storico e ben poco, se non affatto, romanzato) sia per divertimento, poiché la chiave interpretativa scelta da regista e attori è più da commedia che da dramma e ha a che fare con un humour intelligente e rispettoso del tema del film. Al centro di "Argentina, 1985" sta il drammatico e lungo processo che vide coinvolti sul banco degli imputati, poi condannato, oltre ai capi della giunta militare rimasti al vertice del Paese fino al 1983, il presidente Jorge Rafael Videla. Quest'ultimo - deceduto poi nel 2013 nel carcere federale di Marcos Paz, dove scontò la pena pari a due ergastoli e 50 anni di carcere per vari crimini contro l'umanità - fu un dittatore, generale e politico argentino, alla guida di un regime militarista e anticomunista, come 42º presidente dell'Argentina, tra il 1976 e il 1981: arrivato al potere con un colpo di Stato, si rese responsabile di crimini contro l'umanità; uccise i desaparecidos e torturò più di 30.000 persone. Il processo al centro del film si concluse con la sua condanna, nel 1985, ad opera dei pubblici ministeri Julio Strassera e Luis Moreno Ocampo. Da allora, l'Argentina è uno stato democratico, anche grazie a questo processo senza precedenti. L'attore protagonista, nei panni di Strassera, è il bravissimo, pluripremiato e noto anche internazionalmente ("Il segreto dei suoi occhi"), Ricardo Alberto Darín, classe 1957, vincitore di un Goya nel 2016 ("Truman - Un vero amico è per sempre"). L'attore interprete del giovane Ocampo è, invece, il trentaduenne argentino Juan Pedro Lanzani, la cui diretta streaming con Lali Espósito, durante la pandemia, è risultata la più vista dell'argentina con circa 170.000 spettatori. Ottimi tutto il cast, la regia, i dialoghi e il ritmo narrativo. Voto al film: 8. 

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=a4iiyPOM6rA 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x