Giovedì, 29 Settembre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Premio Kinéo assegna il Movie for Humanity Award, riconoscimento a personalità che si sono distinte nella tutela dei diritti umani

Il Premio Kinéo, evento ufficiale collaterale della Mostra di Venezia sostenuto dalla DGCA del MIC, è ideato e diretto da Rosetta Sannelli

Di Andrea Cianferoni

26 Agosto 2022

afineevsky freedom on fire

afineevsky freedom on fire

Nell’ambito delle diverse categorie del  Premio Kinéo, un particolare prestigio internazionale lo riveste il Movie for Humanity Award, riconoscimento assegnato ogni anno a personalità artistiche di fama internazionale, che si sono distinte particolarmente nella tutela dei diritti umani a favore dei più deboli e in ogni parte del mondo.

Con l’edizione 2022 è stata avviata una proficua e stabile collaborazione tra Kinéo e Global Campus of Human Rights, concretizzatasi nella realizzazione di un progetto speciale sostenuto e finanziato dal MIC. 

Il Global Campus of Human Rights è il più esteso network internazionale di università specializzate negli studi e nella formazione post-laurea sui diritti umani e sulla democrazia. Infatti, la rete di cui si compone il Global Campus, in più di vent’anni di educazione d’eccellenza, annovera circa 100 prestigiose università e offre opportunità di formazione a studenti talentuosi ed impegnati nella promozione dei diritti umani in tutto il mondo. 

Dignità, libertà, democrazia, uguaglianza, stato di diritto e rispetto dei diritti umani sono i principi sui cui si fonda la visione del Global Campus of Human Rights. 

Ad oggi Global Campus ha formato oltre 4.200 studenti attraverso i programmi di Master, più di 6000 attraverso corsi di formazione, seminari, workshops specializzati su tematiche o target professionali specifici, e più di 10.000 partecipanti attraverso attività di formazione offerte on-line. 

Tra le attività di maggior impatto sviluppate presso la sede centrale del Global Campus a Venezia e afferenti ad una delle aree strategiche di sviluppo del network – quella del rapporto tra arti visive e diritti umani - vi è in particolare la Summer School in Cinema, Human Rights and Advocacy, che si svolge a Venezia in concomitanza con la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica.

Il Global Campus è attivo nell’instaurare collaborazioni finalizzate a valorizzare il ruolo strategico che rivestono il cinema e l’audiovisivo nella promozione e nella tutela dei diritti umani. In particolare, si prefigge di integrare organicamente le conoscenze, le competenze e le azioni sulla materia dei diritti umani, coinvolgendo autori, artisti e studiosi in un lavoro di confronto e approfondimento e coinvolgendo larghe fette di popolazione, soprattutto quelle più giovani, in un processo di comprensione sistemica e integrata delle narrazioni legate al mancato rispetto dei diritti umani e delle iniziative comuni da intraprendere per assicurarne il rispetto a livello globale.

La giuria del premio, composta da Rosetta Sannelli, Marcello Foti e Sara Daniela Vargas Osorio, ha deciso di assegnare l’ambito premio 2022 a Evgeny Mikhailovich Afineevsky, regista, produttore e direttore della fotografia israeliano-americano, che nel 2016 è stato nominato per un Oscar e un Emmy per il suo documentario Winter on Fire.

Alla Mostra del cinema di Venezia Evgeny Afineevsky presenterà fuori concorso nella sezione documentari Freedom on Fire - Ukraine’s Fight for Freedom, raccolta di testimonianze di crudeltà e gravissime violazioni dei diritti umani nel teatro della guerra.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x