Venerdì, 27 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Luca Tommassini vita privata: compagna/o, "storia" con Ilary Blasi, padre violento

Luca Tommassini è un noto coreografo: scopriamo tutto sulla sua vita privata. Di recente è finito al centro del gossip per un presunto flirt con Ilary Blasi. Lui è la causa della "crisi" fra la conduttrice e il marito Totti?

09 Maggio 2022

Luca Tommassini vita privata: compagna/o, "storia" con Ilary Blasi, padre violento

Luca Tommassini è un noto coreografo e direttore artistico italiano: scopriamo la compagna, il rapporto con Ilary Blasi e Madonna. In passato ha avuto una storia con Heather Parisi. Di recente qualcuno lo ha considerato la causa della presunta crisi fra la Blasi e Totti. Durante la sua infanzia ha dovuto fare i conti con un padre violento. Si è iscritto alla scuola di danza grazie alla complicità di sua madre.

Luca Tommassini vita privata: ex compagna, la carriera con Madonna

Tommassini è nato a Roma il 14 febbraio 1970. Oggi è un famoso coreografo, regista, direttore artistico, ballerino e attore italiano. La sua passiona per la danza è nata quando lui era molto piccolo. Si è iscritto alla scuola di ballo di Enzo Paolo Turchi quando aveva solo 9 anni d'età. A 12 anni ha iniziato a lavorare nel mondo dello spettacolo facendo il suo debutto al cinema, in televisione e a teatro. A 17 anni è diventato primo ballerino alla trasmissione Festival condotta da Pippo Baudo. Lì si esibiva accanto a Lorella Cuccarini. La sua presenza era richiesta anche in altre trasmissione nelle quali lavorava accanto a famosissime star. Ha ballato anche con Heather Parisi con la quale ha avuto una relazione che è durata un anno. Nel 1993 decise di trasferirsi negli Stati Uniti.

Qui è entrato a far parte del corpo di ballo di Madonna durante il suo tour The Girlie Show. In seguito ha lavorato anche nel video della canzone Human Nature nel 1994 e per il film Evita. Tommassini era sempre più richiesto ed e diventato un punto di riferimento anche per altre star internazionali. Fra queste spiccano Prince, Diana Ross, Whitney Houston, Janet Jackson, Kylie Minogue e Michael Jackson. Per quest'ultimo ha lavorato nel video di Blood on the Dance Floor, 1997. Naturalmente era ed è amato anche da tantissimi artisti italiani, fra i quali Claudio Baglioni e Lorella Cuccarini.

La vita privata di Luca Tommassini: la "storia" con Ilary Blasi

Tra il 1991 ed il 1992 il coreografo ha avuto una relazione sentimentale con Heather Parisi, durata circa un anno. Tommassini si è poi dichiarato bisessuale.

Di recente l'artista è stato coinvolto nelle voci sulla presunta separazione fra Ilary Blasi e Francesco Totti. Nel mese di novembre del 2021 il direttore artistico e la showgirl sono partiti insieme per un viaggio in Lapponia. Con loro c'era anche l'autore televisivo Ennio Meloni. Qualcuno ha parlato di un presunto flirt fra Tommassini e la Blasi. Nessuno dei diretti interessati ha smentito nè confermato i rumor.

Padre e madre

Luca Tommassini ha avuto un'infanzia piuttosto dolorosa. L'artista ha raccontato di aver avuto un padre violento, che picchiava lui e sua madre. "Mio padre era meccanico vicino a Primavalle - ha raccontato in un'intervista - all’epoca zona dove mettevano gli avanzi di galera. Col tempo divenne campione di Formula 3, iniziò a spendere i soldi in auto e donne. E iniziò a non abitare quasi mai in casa". "Usava molto le mani - rivelò ancora - e mandò diverse volte mia madre in ospedale. Una volta mi tirò in faccia un posacenere di cristallo, di quelli anni 70, quadrati. Non parlai per settimane. Mi portarono da uno psicologo per superare questo mutismo: ovviamente di nascosto da mio padre".

Uno degli episodi di violenza riguarda anche la passione del coreografo per il ballo. Una passione non condivida dal padre. "A 100 metri da casa mia Enzo Paolo Turchi aprì una scuola di ballo. Mia madre mi disse: “Ci vuoi andare?”. Sì che volevo. Lei mi iscrisse - raccontò Luca Tommassini - e mi pagò la scuola coi soldi che risparmiava di nascosto da mio padre. Il giorno che scoprì che mi ero iscritto alla scuola di ballo, venne a pranzo, per rimproverarci tutti. Mia madre iniziò a difendermi. Lui stava urlando, prese una bottiglia d’acqua di vetro, la spaccò contro un muro e andò contro mamma. Io mi misi in mezzo e per la prima volta gli urlai in faccia: “Vattene, vattene!”. Finché non se ne andò. Tirai fuori la forza che in realtà non avevo, mi inventai il coraggio. E a volte inventarsi il coraggio serve".

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x