Domenica, 17 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Paola Turani ha partorito il primo figlio: su Instagram le prime FOTO di Enea Francesco

La modella e influencer bergamasca accoglie il primogenito tra le lacrime. Un'emozione indescrivibile dopo le difficoltà nel concepire

08 Ottobre 2021

Paola Turani

fonte: Instagram

Fiocco azzurro per la modella Paola Turani, che su Instagram ha annunciato ai followers la nascita del suo primo figlio, Enea Francesco. La modella e influencer bergamasca ha condiviso con una fotografia il momento tanto atteso, dopo aver intrattenuto i suoi fan sul suo profilo durante tutta la gravidanza. "Sono già perdutamente innamorata" ha scritto Turani sui social e con lei anche il marito Riccardo Serpellini. Immediato il responso dei suoi quasi 2 milioni di followers, prima tra tutte l'influencer milanese Chiara Ferragni, che insieme ad altri nomi importanti del mondo dello spettacolo si sono raccolti per commentare il felice evento.

Paola Turani, dopo i problemi di infertilità arriva il primo figlio

"8 ottobre 2021 Questa notte alle ore 00.52 è nato il nostro amore, Enea Francesco Serpellini. Stiamo bene e soprattutto di una felicità indescrivibile! io sono già perdutamente innamorata di lui". Con questo caloroso messaggio la modella Paola Turani ha annunciato al pubblico la nascita del suo primogenito, avuto con il marito Riccardo Serpellini la scorsa notte. Un annuncio su Instagram, dove la seguono 1.9 milioni di persone, come si addice a una vera influencer. Turani è avvezza da tempo a condividere la sua vita personale con i fan di Instagram, a partire dai momenti belli come il giorno del suo sontuoso matrimonio, fino ad arrivare a tematiche più delicate come i problemi di infertilità riscontrati prima di arrivare ad avere il primo figlio.

Sì, perché la nascita di Enea Francesco è stato un processo travagliato per la giovane modella, gli alti e bassi dei quali non si è premurata di nascondere ai suoi ammiratori. Anzi, da un paio di anni a questa parte l'influencer si è mostrata nei suoi momenti più bui ai suoi followers, così da contribuire a sfatare miti pericolosi sull'infertilità e provare al contempo a trovare conforto nel loro supporto. Anche per il parto, nonostante non sembrano esserci state complicazioni, Paola Turani ha dovuto soffrire fino all'ultimo. La modella si trovava ormai a scadenza inoltrata, con un pancione che non pare avere intaccato di molto la sua impeccabile forma fisica. Aspettava infatti l'induzione, ma per fortuna il piccolo è arrivato senza causare ulteriori problemi alla madre.

Paola Turani e la sensibilizzazione all'infertilità

Nonostante il tema fosse sensibile e personale, Paola Turani e il compagno (molto più schivo alle telecamere rispetto a lei), hanno deciso di condividere con i loro followers lo straziante percorso verso la realizzazione della loro famiglia, che fortunatamente ha avuto epilogo positivo. Già dal 2013 la coppia stava provando a concepire, ma per un problema fisico legato a uno dei due sembrava impossibile che riuscissero a farlo in modo naturale. 

"Vi racconto la nostra storia - raccontava in un post Paola Turani all'indomani della buona nuova della sua gravidanza - perché dell’infertilità si parla sempre poco, perché siamo in tanti a soffrire per un sogno che fa fatica a realizzarsi". Un percorso lungo e non privo di sofferenza quello della coppia. Turani scherzava spesso sui social che il compagno, ora marito, tardasse a fare la fatidica proposta e impegnarsi a vita con la modella, con cui stava già da molto tempo. Ed è probabile che i problemi di coppia fossero legati anche a questa situazione di instabilità, per un figlio che non arrivava. Turani e marito hanno però voluto rompere i taboo, e come racconta: "Ci sono stati mesi in cui mi sentivo più suscettibile e soffrivo; mesi, invece, in cui non ci pensavo. Purtroppo ci è stato diagnosticato un problema, concepire naturalmente per noi sarebbe stato molto ma molto improbabile. Quasi impossibile. Sono stati mesi duri, è stata una botta psicologica. Quante lacrime ho versato".

La coppia aveva infine scelto di procedere con la fecondazione assistita, ma il mese in cui sarebbe dovuto cominciare il procedimento assistito la modella è rimasta incinta. Una notizia "che ha spiazzato tutti i medici" come racconta Turani, e che adesso è diventata la realizzazione di un sogno lungo 8 anni. "Il nostro piccolo grande miracolo", racconta la modella, adesso è qui.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x