Venerdì, 30 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Britney Spears contro il padre, il racconto choc: "Voglio un figlio ma non me lo fanno fare"

Britney Spears dice 'basta': non può più della tutela paterna che da 13 anni determina ogni sua azione. "Rivoglio la mia vita"

24 Giugno 2021

Britney Spears contro il padre, il racconto choc: "Voglio un figlio ma non me lo fanno fare"

Britney Spears non ne vuole più sapere e si scaglia contro il padre in tribunale: "Sono traumatizzata, rivoglio la mia vita". Parole forti e sofferte. La pop star internazionale da 13 anni è sottomessa alla tutela di Jamie Spears, che determina le scelte della sua vita. Ora vuole fare causa alla sua famiglia. 

Britney Spears contro il padre, il racconto choc: "Voglio un figlio ma non me lo fanno fare"

Lo ha detto lei stessa alla giudice della Superior Court di Los Angeles Brenda Penny. Britney al culmine dell'esasperazione ha detto di non volere altre perizie psichiatriche. "Voglio sposarmi e avere un bambino. Volevo farmi togliere la spirale e avere un figlio, ma i miei tutori non me lo fanno fare perché non vogliono che ne abbia uno", ha detto Britney, che ha quasi 40 anni.

Jamie Spears, il padre, ha sulla pop star una conservatorship, ossia una tutela legale esercitata in genere su chi ha disturbi mentali. Gli è stata assegnata nel 2008, dopo che ebbe una crisi psichica. "Mio padre adora avere il controllo su di me e lo utilizza per farmi del male", ha detto, "Mi hanno obbligata a vivere in una piccola casa di Beverly Hills, dove lavoravo sette giorni su sette, senza riposo. In California, si è costretti agli stessi ritmi solo se si è coinvolti nel traffico sessuale. Mi hanno forzata a lavorare contro la mia volontà, mi hanno tolto ogni bene in mio possesso: la carta di credito, i contanti, il telefono e il passaporto. Se non avessi lavorato tutti i giorni, dalle 8 del mattino alle 6 di sera, non mi avrebbero permesso di vedere i miei figli. Mio padre e il mio management dovrebbero essere in galera", ha detto, forte e chiaro, Britney Spears, che oggi potrebbe chiedere ufficialmente di essere liberata dalla tutela legale del padre Jamie.

Un racconto choc che getta un'ombra inquietante su tutta la vicenda. La giudice ha ringraziato la Spears, lodando il suo coraggio per aver voluto parlare di persona davanti alla corte. La Penny ha chiesto all'avvocato di Britney se voleva presentare una mozione per "liberare" la sua cliente dalla tutela: "Se Britney vuol che lo faccia, lo farò. Finora non me lo ha mai chiesto", ha risposto il legale.

Britney Spears, cos'è il movimento #freebritney?

Una folla di fan di Britney Spears si è radunata nelle vicinanze del tribunale di Downtown Los Angeles, dove la pop star è stata ascoltata via Zoom. Fan e sostenitori del movimento #Free Britney hanno manifestato oggi anche a New Orleans, Atlanta e New York City. Azioni di sostegno a Britney sono state organizzate anche in Gran Bretagna, Norvegia, Germania e virtualmente sul web. I fan sperano che la Spears chieda finalmente alla giudice Brenda Penny di revocare la custodia legale.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x