Sabato, 29 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Covid, Locatelli (Cts): "Vaccino ai bambini dal 23 dicembre", Quarta dose? "Non si può escludere"

Lo ha affermato Franco Locatelli, presidente del Comitato Tecnico Scientifico, in un'intervista a Sky Tg24. Il vaccino comincerà a essere inoculato ai bambini fra meno di un mese

29 Novembre 2021

Franco Locatelli, 2021

Franco Locatelli, 2021 (fonte lapresse.it)

Il Presidente del Consiglio superiore di sanità ha affermato a Sky Tg24 che il vaccino comincerà a essere inoculato ai bambini fra meno di un mese. "Le somministrazioni del vaccino anti Covid ai bambini dai 5 agli 11 anni dovrebbero iniziare il 23 dicembre perché per quella data saranno disponibili le formulazioni pediatriche" - Locatelli scioglie così la riserva sui tempi, dopo le dichiarazioni di qualche settimana fa dove affermava che idealmente sarebbero dovute partire prima delle feste natalizie.

Le parole di Locatelli sui vaccini e la variante Omicron

Sulla falsa riga di quanto dichiarato dal virologo Burioni poche ore prima, anche Locatelli invita alla calma su Omicron. "Eccessivo" preoccuparsi per la variante Omicron. Secondo il Professore i vaccinati "sono protetti". Dato che "ad oggi nessuna variante si è dimostrata resistente all’effetto dei vaccini". E ancora: "Tutto ci fa ipotizzare che Omicron sia più contagiosa. Dobbiamo capire se ci sia una maggiore patogenicità, ma sembrerebbe di no, anche se la popolazione del Sudafrica è più giovane rispetto a quella italiana. Quindi va valutato accuratamente con studi rigorosi". Infine, interpellato a proposito di una possibile quarta dose di vaccino: "Non si può escludere".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x