Lunedì, 24 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Quirinale, le regole anti Covid per il voto: presenti in Aula al massimo 200 persone

Sul voto per il Quirinale le regole anti Covid prevederanno un massimo di 200 persone presenti in Aula, con accesso alle tribune limitato a 106 grandi elettori

13 Gennaio 2022

Quirinale, le regole anti Covid per il voto: presenti in Aula al massimo 200 persone

Fonte: lapresse.it

Le regole anti Covid entrano anche nella partita per il voto sul Quirinale. Nella giornata di giovedì 13 gennaio sono state diramate le norme per il contingentamento delle votazioni, che inizieranno il prossimo 24 gennaio. Al momento dello spoglio potranno essere presenti all'interno dell'Aula della Camera soltanto 200 persone, con ciascun gruppo parlamentare che deciderà in autonomia chi dovrà restare. Saranno invece 106 i posti destinati ai grandi elettori nelle tribune dell'aula, senza contingentamento per i gruppi parlamentari.

Quirinale, le regole anti Covid per il voto

Secondo le linee guida decise dalla conferenza dei capigruppo di Montecitorio, il voto sarà consentito con un massimo di 50 grandi elettori alla volta, mentre per lo spoglio finale il numero limite di presenti è stato fissato a 200. Le operazioni di voto inizieranno alle ore 15 del 24 gennaio, con i vecchi catafalchi in legno che saranno sostituiti dalle cabine già utilizzate per le consuete votazioni a scrutinio segreto. Dato il contesto tuttavia, le cabine saranno dotate di speciali accorgimenti anti Covid, compresa la luce ultravioletta. Secondo fonti di Montecitorio: "Sarà garantito il rispetto delle norme sanitarie ma anche la segretezza".

Novità anche per la cerimonia finale di giuramento del nuovo presidente della Repubblica, alla quale potranno partecipare tutti i 1009 grandi elettori purché abbiano eseguito un tampone la mattina stessa. Come spiegato nella presentazione dei regolamenti, il suddetto test sarà di terza generazione e sarà effettuato nelle sedi della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. Stando alle ultime stime fatte, ogni grande elettore dovrebbe avere circa undici minuti di tempo per esprimere il proprio voto. La tempistica complessiva tra le fasi di votazione di spoglio è invece stimata per le quattro ore e mezza, compreso il tempo utile per consentire ai 50 elettori di uscire dall'Aula e ai successivi 50 di entrare.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x