Venerdì, 03 Dicembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Musumeci senza freni sull'obbligo vaccinale: "Stato ha diritto-dovere di sospendere le libertà"

Secondo il presidente della Sicilia Nello Musumeci lo Stato avrebbe il diritto-dovere di sospendere momentaneamente alcune libertà individuali

24 Novembre 2021

Musumeci senza freni sull'obbligo vaccinale: "Stato ha diritto-dovere di sospendere le libertà"

fonte: Twitter @blogsicilia

"È una battaglia di civiltà e di diritti e di doveri", così è intervenuto il presidente della Sicilia Nello Musumeci spiegando in diretta il suo parere favorevole nei confronti dell'obbligo vaccinale. Per il politico siciliano infatti, in situazioni emergenziali come questa lo Stato avrebbe tutto il diritto di sospendere il via temporanea alcune libertà individuali. Parole che arrivano nelle stesse ore in cui il governo sta ultimando la stesura del decreto sul super Green pass, che prevede ulteriori limitazioni per i cittadini non vaccinati.

Musumeci favorevole all'obbligo vaccinale

Stando alla sua persona concezione di società, per Musumeci: "lo Stato è il grande padre di famiglia e ha il dovere di tutelare la propria comunità. Sono convinto che in alcuni casi particolati lo Stato abbia il diritto-dovere di sospendere momentaneamente alcune libertà individuali". Negli ultimi mesi il governatore siciliano si è spesso dimostrato uno dei presidenti di regione più intransigenti nei confronti dei cosiddetti no vax, definendo l'obbligo vaccinale una necessità senza alternativa.

"Se l'adozione di questo drastico provvedimento dovesse servire a salvaguardare interessi generali - ha poi detto a tal proposito il presidente - non è un problema di presidente di destra o sinistra. C'è uno zoccolo duro di irriducibili, all'interno di questa fascia larga parte di cittadini che hanno bisogno di convincersi, recalcitranti, è probabile che una misura ulteriormente restrittiva possa convincere i più refrattari".

I dati sugli ultimi ricoveri in Sicilia

Successivamente Musumeci ha snocciolati alcuni dati sugli ultimi ricoveri per Covid negli ospedali siciliani, dai quali si evincerebbe la maggiore vulnerabilità dei non vaccinati al virus: "In Sicilia su 382 ricoverati per Covid oltre l'80 per cento non è vaccinato. Qui nessuno ha certezze assolute perché nessuno ha avuto esperienza di fronte a una calamità sanitaria di dimensioni catastrofiche. Non c'è esperienza. Noi governatori non avevamo mai fatto un corso accelerato, nessuno di noi ha un attestato, abbiamo dovuto inventare una strategia di fronte alla quale siamo convinti che il vaccino rimane l'unico rimedio per consentirci di non finire al cimitero".

Dobbiamo convincerci - ha poi concluso il presidente di regione - che il vaccino è l'unico deterrente che con la terza, la quarta o la quinta dose ci dà il diritto di restare sulla terra". Al momento l'imminente decreto sul super Green pass non prevede alcun tipo di obbligo vaccinale per la popolazione generale, ma soltanto l'obbligo di ricevere la terza dose per gli operatori sanitari.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x