Domenica, 17 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Fascismo e antifascismo, botta e risposta Letta-Salvini

Il leader della Lega: "Se ci sono associazioni che portano avanti idee con la violenza vanno chiuse". Il dem: "A nuova manifestazione di sabato ci dovranno essere tutti"

11 Ottobre 2021

Salvini contro Letta: "Mettere fuorilegge tutte realtà violente, non solo i fascisti"

Fonte: lapresse.it

Matteo Salvini, a un'iniziativa a Ostia, ha replicato a Enrico Letta che ha auspicato la presenza di tutti in piazza sabato per manifestare contro i fenomeni fascisti, dopo il caso Forza Nuova e l'assalto alla Cgil durante le proteste no Green pass di Roma. "Condanno ogni genere di violenza", dice Salvini, "se ci sono associazioni che portano avanti idee con la violenza vanno chiuse", ha detto il leader della Lega, ricordando che la violenza non è ascrivibile solo alla destra. Questo perché se "a Roma sono stati fermati violenti di destra, a Milano sono stati fermati violenti di sinistra. E allora dico a Letta: mettere fuorilegge tutte le realtà violente, e in piazza ci andiamo tutti insieme"

Fascismo e antifascismo, botta e risposta Letta-Salvini

Dopo il caso Forza Nuova e l'assalto alla Cgil di Roma, alla manifestazione indetta dai sindacati per sabato "dovrebbero esserci tutti, sarebbe un errore se non ci fossero", ha detto Enrico Letta. "Da parte nostra nessuno interpreta questa manifestazione in chiave di parte o elettorale". "L'antifascismo è il collante di tutto il Paese, sta nella nostra Costituzione", ha continuato Letta il dem. "Dobbiamo fare di tutto per evitare di dividerci e dobbiamo essere noi i più inclusivi, saranno gli altri che decideranno di scartare. Mi sento di dire a Meloni, Salvini e Tajani, è un errore se trasformiamo questa vicenda in una vicenda destra-sinistra. Vuol dire che il legame ambiguo con il fascismo è un problema per il centrodestra e sarebbe un problema per tutto il Paese".

"Io potrei essere tentato di avere come contendente una destra ancorata al fascismo ma sarebbe un errore per l'Italia. Sogno un confronto con due parti politiche che possono governare entrambe", ha spiegato ancora il segretario del Pd, aggiungendo come per la mozione parlamentare su Forza Nuova presentata dai dem" è importante che ci sia un sostegno parlamentare ampio, ed è incomprensibile se non arrivasse. Noi non escludiamo, siamo perché ci siano tutti a bordo".

"Mi ha colpito moltissimo - ha continuato il segretario Pd - il ritorno a un dibattito venuto fuori come pieno di nodi non sciolti su fascismo e anti fascismo. Il fatto che ancora ci sia chi dice no alla violenza, allo squadrismo, al fascismo ma anche no, che si debba aggiungere altro. Siamo ancora in uno schema che avremmo dovuto superare e che ancora non è superato. Provo angoscia e tristezza". Da Mario Draghi, "è arrivata una risposta molto importante a chi lo accusa di scarsa empatia. E' una scelta importante e sono molto contento abbia fatto questa scelta. Draghi ha fatto quello che dovrebbero fare tutti coloro che interpretano con responsabilità il ruolo delle istituzioni".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x