Sabato, 22 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Green pass obbligatorio, Draghi pronto a incontrare Salvini dopo il no della Lega

Il leader della Lega: "Se lo Stato impone il Green Pass per lavorare, viaggiare, studiare, fare sport, volontariato e cultura, deve anche garantire tamponi, rapidi e gratuiti, per tutti"

02 Settembre 2021

Salvini

Fonte: lapresse.it

Non c'è stata ancora nessuna telefonata tra Mario Draghi e Matteo Salvini dopo la protesta di queste ore promossa dalla Lega contro l'obbligatorietà del Green pass. Mentre però il Presidente del Consiglio prosegue dritto per la sua strada, il tema della certificazione digitale divide non solo vertici politici, ma anche milioni di italiani. Ministri, medici ed esperti dicono sì al lasciapassare verde, ma altrettanti si oppongono fortemente, dimostrando che il Green pass, più che una misura per far ripartire l'Italia, si sta rivelando un modo per limitare la libertà dei cittadini.

Green pass obbligatorio, Draghi pronto a incontrare Salvini dopo il no della Lega

Il premier Mario Draghi sembra essere comunque pronto a incontrare il leader della Lega Matteo Salvini per commentare il voto negativo del Carroccio in Commissione alla Camera sull'obbligo del Green pass. I rapporti tra Salvini e Draghi, nonostante le opinioni nettamente contrarie sul tema, erano e rimangono cordiali. Nei prossimi giorni infatti il segretario del Carroccio e il premier si vedranno per non solo discuterne, ma anche per organizzare l'agenda di riforme per il prossimo autunno. A rivelarlo sono fonti della Lega stessa, che parlano anche di altri punti che verranno affrontati nell'incontro Draghi-Salvini: quello della Pubblica Amministrazione, degli appalti, della riforma fiscale infine di quella previdenziale. 

Dopo il 'no' della Lega all'obbligo di Green pass, la maggioranza è sempre più divisa e a chiedere un chiarimento politico è, prima di tutti, Enrico Letta. Secondo il segretario del Pd, trovarsi in questo modo nella maggioranza di Governo è "incompatibile". Nel frattempo però Salvini non molla e non solo dice no all'obbligo di certificazione verde, ma insiste anche sulla proposta di tamponi gratis per tutti. "Se lo Stato impone il Green Pass per lavorare, viaggiare, studiare, fare sport, volontariato e cultura, deve anche garantire tamponi, rapidi e gratuiti, per tutti", afferma il leader del Carroccio. "Ci sono milioni di italiani che non possono spendere altre centinaia di euro ogni settimana, in un momento già economicamente difficile". "Vediamo - la sfida di Salvini - se PD e 5Stelle voteranno a favore di questa proposta della Lega in Commissione".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x