Martedì, 25 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Covid, Zingaretti in quarantena: moglie positiva era vaccinata con doppia dose Pfizer

É la terza volta per Nicola Zingaretti: positiva al Covid è la moglie Crisitina Berliri. Entrambi però hanno già fatto due dosi di vaccino

26 Agosto 2021

Covid, Zingaretti in quarantena: la moglie è positiva nonostante il vaccino

Fonte: lapresse.it

Ancora quarantena per Nicola Zingaretti: oggi il governatore del Lazio ed ex segretario del Partito democratico è costretto al suo terzo isolamento dopo che la moglie è risultata positiva al Covid. Entrambi però hanno già ricevuto entrambi le dosi del vaccino Pfizer. Nonostante l'infezione comunque la donna, Cristina Berliri, dirigente del ministero del Lavoro, sembra stare bene e non avvertire particolari dolori.

Covid, Zingaretti in quarantena: moglie positiva era vaccinata con doppia dose Pfizer

Al momento l'ex segretario dem e la moglie Crisitina Berliri si trovano insieme in quarantena nella loro residenza situata nel bellissimo quartiere Prati, a Roma. Entrambi sono vaccinati contro il Covid ma, nonostante la Berliri abbia già completato il suo ciclo vaccinale con Pfizer, ha contratto lo stesso il virus. Ad oggi infatti risulta positiva. Negativo al test molecolare invece il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Quest'ultimo però devo comunque osservare il periodo di quarantena fiduciaria

Per il governatore del Lazio però non è la prima volta: ricordiamo infatti che proprio Zingaretti fu uno tra i primi politici in Italia ad essere contagiato dal Coronavirus: era la fine del mese di febbraio 2020. Il politico lo aveva contratto dopo una visita e aperitivo nella città di Milano. La seconda volta invece risale solo a poche settimane fa, quando un membro del suo staff è risultato positivo al tampone molecolare. Adesso infine a contrarre il Covid-19 è stata la moglie di Nicola Zingaretti. Al momento dunque l'ex segretario del Pd si trova in quarantena, motivo per il quale nel giorno dell'anniversario del terremoto di Amatrice non si è potuto presentare nella città laziale insieme al Presidente del Consiglio Mario Draghi. 

Solo qualche mese fa, prima delle riaperture estive, Zingaretti aveva lanciato l'allarme agli italiani: "Non è ancora finita", aveva detto ospite al programma "Uno Mattina" in onda su Rai 1. "Bisogna avere il coraggio di dire la verità, cioè che il virus non è scomparso, circola e circola con varianti ancora più infettive". "Il virus è ancora più pericoloso di un anno fa, di quando l'ho contratto io - ha ricordato Zingaretti - non bisogna abusare delle riaperture e bisogna stare attenti. Dal Covid - aveva concluso - si esce in tre modi: con i vaccini, con soldi e finanziamenti per chi è in difficoltà e rispettando le regole individuali".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x