Giovedì, 28 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Microsoft, account senza password: più sicurezza per tutti gli "smemorati"

Microsoft ha una soluzione per tutti gli utenti che hanno in comune il problema di dover ricordare troppe password: eliminarle del tutto

20 Settembre 2021

Microsoft: è in arrivo la possibilità di non utilizzare più le password

Fonte: Pixabay

Mercoledì, Microsoft ha annunciato che introdurrà un'opzione "account senza password" per tutti gli utenti che utilizzano alcuni servizi come Microsoft Outlook e Microsoft OneDrive nelle prossime settimane. La società già da marzo aveva reso questa opzione disponibile per gli account aziendali.
"Ora puoi rimuovere completamente la password dal tuo account Microsoft", ha scritto in un post sul blog Vasu Jakkal, vicepresidente aziendale per la sicurezza, la conformità e l'identità dell'azienda.

Microsoft: niente più password per tutti gli "smemorati"

Invece delle password, la famosa azienda informatica consentirà agli utenti di accedere a questi servizi con l'app Authenticator, che produce un codice di accesso numerato univoco ogni pochi secondi, o con Windows Hello, che consente agli utenti di accedere utilizzando il riconoscimento facciale, un'impronta digitale o un pin unico. Gli utenti Microsoft possono anche acquistare una chiave di sicurezza esterna, come un'unità USB con le informazioni di accesso memorizzate su di essa, o registrare un numero di telefono a cui Microsoft invia un codice di verifica.


Questa scelta di cambiamento arriva dopo un picco di attacchi informatici nell'ultimo anno. Con la maggior parte dei dipendenti aziendali che lavorano da casa a causa della pandemia di Covid-19, gli hacker hanno molte più strade per infiltrarsi nei sistemi di un'azienda e la compromissione delle password è una delle loro strategie più comuni.


Le password possono spesso finire in vendita sul dark web, dove vengono acquistate e utilizzate per hackerare sempre più servizi. Gli hacker hanno persino infastidito i gestori di password che mirano a rendere più sicuri i dati di accesso, con il popolare servizio LastPass violato nel 2015.
Secondo Microsoft, ogni secondo avvengono 579 attacchi di password, per un totale di 18 miliardi di attacchi all'anno. Gli esperti di sicurezza informatica hanno affermato che l'anello più debole è il comportamento umano: la nostra tendenza a riutilizzare la stessa password tra gli account in modo che sia facile da ricordare o a creare modelli per password diverse facili da indovinare per gli hacker.
"Le password deboli sono il punto di ingresso per la maggior parte degli attacchi tra account aziendali e consumer", ha affermato Jakkal.


Microsoft sembra dare l'esempio nel suo sforzo di aprire la strada a un futuro senza password. Difatti secondo Jakkal, quasi tutti i dipendenti dell'azienda ora accedono ai propri account aziendali senza password.
Anche altre aziende come Google (GOOGL) e Apple (AAPL) offrono alternative alla password, ad esempio inviando una notifica su un altro dispositivo per verificare la tua identità, ma queste soluzioni non hanno ancora completamente sostituito la necessità di digitare una password.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x