Sabato, 02 Luglio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Chi è Salvador Ramos, il killer della sparatoria a scuola Robb di Uvalde in Texas

Ecco chi è, o meglio chi era, Salvador Ramos, il killer che ha ucciso almeno 19 bambini in Texas, a Uvalde

25 Maggio 2022

Tutto quello che si sa su Salvador Ramos, ecco chi è, o meglio chi era veramente il killer della sparatoria a scuola in Texas. Aveva appena 18 e frequentava le scuole superiori nello stesso istituto dove ha sparato e poi è stato ucciso dalla polizia. La tragedia è avvenuta nella scuola elementare Robb di Uvalde in Texas. Ha colpito in un’area prevalentemente di ispanici. Inoltre, prima di arrivare nell’istituto, ha sparato anche a sua nonna, la quale si aggiunge al bilancio delle vittime, che contano purtroppo 19 bambini e un insegnante. 

Chi è Salvador Ramos, il killer della sparatoria a scuola in Texas

A quanto è trapelato in queste ore, il killer era un ragazzo difficile, con vari problemi alle spalle. Non si recava mai a scuola spesso e infastidiva altri studenti. La Abc ha riferito, citando alcune fonti, che il giovane era "nei radar della scuola. Si sapeva che aveva problemi ma nessuno lo ha mai segnalato alle autorità". Ramos, un paio di giorni prima della strage, avrebbe inviato foto di armi e munizioni a un suo ex compagno di classe. "Mi ha mandato una foto di un Ar che stava usando con delle munizioni", ha detto quest'ultimo ai media Usa.

Ramos lavorava da Wendy’s. Si tratta di una abbastanza famosa catena di ristoranti americana con un punto vendita non lontano dal luogo della strage. "Era un tipo silenzioso, non diceva molto e non socializzava con altri dipendenti", ha raccontato il manager del locale Adrian Mendes.

Salvador Ramos, vedi la gallery delle sue foto sul web:

Sparatoria a scuola in Texas, cosa è successo

Salvador Ramos aveva i propri profili social pieni e ripieni di foto di armi. Inoltre, poco prima di irrompere nella scuola e compiere la stage, ha inviato un messaggio a una sconosciuta su Instagram. Qui ha scritto "sto per...". Quindi la ragazza ha risposto: "cosa?". "Te lo dirò prima delle 11", ha replicato il killer, che dopo circa un'ora ha continuato: "Ho un piccolo segreto che voglio dirti". Il suo ultimo messaggio alla ragazza era stato alle 9.16. Il suo profilo, salv8dor_, è stato subito bloccato appena si era diffuso il suo nome. Tra le immagini reperibili suoi suoi social, c'era anche quella di due fucili sistemati uno a fianco all’altro. Le stesse armi che il giovane parrebbe avere usato per compiere la strage a scuola.

Secondo una prima ricostruzione, Salvador Ramos sarebbe arrivato alla Robb Elementary School su un furgone con il quale è finito fuori strada. Indossava già un giubbotto antiproiettile. Dunque ha fatto irruzione nell’istituto e ha aperto il fuoco. L'ufficio della presidenza ha avvertito le forze dell'ordine che sono giunte poco dopo sul posto assieme a decine di ambulanze con le sirene spiegate. A questo punto, il ragazzo, in un successivo scontro a fuoco con gli agenti, è stato colpito e ucciso a sua volta. La sua famiglia si è dichiarata completamente estranea ai fatti e ha riferito di non sapere nulla delle intenzioni di Ramos, il quale avrebbe agito da solo.

Il diciottenne "sparava a chiunque e a qualsiasi cosa si trovava davanti. Appena entrato nell’edificio ha iniziato a sparare a bambini, insegnanti e chiunque fosse sulla sua strada", hanno riferito alcuni testimoni.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x