Lunedì, 04 Luglio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Ucraina, Polonia: "Zelensky sapeva dell'attacco russo". Gb: "Armi alla Moldavia"

Il presidente della Repubblica di Polonia Andrzej Sebastian Duda: "Zelensky era a conoscenza dell'invasione russa nel Donbass. Mi ha detto: l'Ucraina verrà attaccata nelle prossime ore". La ministra degli Esteri britannica Liz Truss: "Mandiamo armi anche in Moldavia contro la Russia"

21 Maggio 2022

Ucraina, Polonia: "Zelensky sapeva dell'attacco russo". Gb: "Armi alla Moldavia"

fonte: imagoeconomica.it

Continua la guerra in Ucraina e oggi, sabato 21 maggio 2022, il presidente della Repubblica di Polonia Andrzej Sebastian Duda rivela un inedito retroscena: il leader di Kiev Volodymyr Zelensky, qualche giorno prima del 24 febbraio, data di inizio del conflitto con il Cremlino, "sapeva dell'attacco russo nel Donbass. Mi ha detto: l'Ucraina verrà attaccata nelle prossime ore". Poi ancora: "Il nostro ultimo incontro è stato toccante", continua il capo di Varsavia. E mentre da una parte Duda svela particolari su Zelensky e sull'invasione russa, dall'altra c'è chi insiste con l'invio di armi contro la Russia. E non solo in Ucraina. Si tratta in particolare della Gran Bretagna, che questa mattina afferma di voler mandare dare armi e munizioni persino alla Moldavia: "Ne discutiamo con la Nato e gli alleati".

Ucraina e Russia, Duda: "Zelensky sapeva dell'attacco". Gb insiste: "Armi anche alla Moldavia"

Andrzej Sebastian Duda racconta il suo incontro con il presidente di Kiev qualche momento prima dell'invasione russa nel Donbass, chiamata dal Cremlino "operazione speciale" in Ucraina. "É stato un incontro molto toccante - afferma il leader della Polonia - anche quando Zelensky ha concluso dicendo che forse quella sarebbe stata l'ultima volta che ci saremmo visti" perchè, ribadisce, egli "era a conoscenza dell'imminente attacco". Lo riporta l'agenzia Adnkronos, citando il canale Telegram della testata Correspondent Ua.

Dall'Occidente invece sempre oggi la Gran Bretagna avanza una proposta: dare armi alla Moldavia contro la Russia. Il Paese confina  ad ovest con la Romania e a sud, est e nord con l'Ucraina. Lo fa sapere la ministra degli Esteri britannica Liz Truss che, intervistata dal Telegraph, sostiene che "la Nato dovrebbe fornire armi alla Moldavia". La regione della Transnistria è infatti "attualmente governata da separatisti che vorrebbero l'annessione a Mosca".

"La Moldavia dovrebbe essere rifornita di armi secondo gli standard della Nato", sostiene allora Truss, secondo la quale il leader del Cremlino Vladimir Putin "non ha abbandonato il sogno della Grande Russia". E infine conclude: "Stiamo discutendo questo argomento con gli alleati".

 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x