Domenica, 17 Gennaio 2021

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Usa, Trump verso l'impeachment: Pence boccia 25/o emendamento

L'impeachament sarebbe l'unica via per "liberare" il partito dei repubblicani da Trump

13 Gennaio 2021

Mike Pence

Mike Pence (fonte foto Lapresse)

Non intende invocare il 25/o emendamento e rimuovere i poteri a Trump il vicepresidente Usa Mike Pence, che - in una lettera indirizzata alla Speaker della Camera Nancy Pelosi - scrive: "Non è nell'interesse del paese o in linea con la Costituzione".

Non si fermano però dibattito e voto: la risoluzione è stata approvata con 223 voti favorevoli e 205 contrari. Intanto Pence chiede a Nancy Pelosi e al Congresso di "evitare azioni che dividerebbero e infiammerebbero ulteriormente la passione del momento".

Dopo il no Pence, i democratici si preparano quindi a procedere con l'impeachment. Tempi difficili per il presidente americano Donald Trump che si trova sempre più isolato, anche dal suo stesso partito. Si allunga infatti l'elenco dei deputati repubblicani che intendono votare a favore dell'impeachment.

A rompere il ghiaccio è stato John Katko di New York, seguito da Liz Cheney e poi da Mitch McConnell. Il leader dei repubblicani in Senato, e per anni alleato di Trump, sarebbe furioso con il tycoon per l'assalto a Capitol Hill. 

McConnell, secondo il New York Times, vede nell'impeachament l'unica via per "liberare" il partito dei repubblicani da Trump. 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

iGdI TV

Articoli Recenti

Più visti