Sabato, 28 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

De’ Longhi, nel 2021 risultati a € 3.221,6 mln (+37%), utile netto a € 311,1 mln (+55,4%)

L’Amministratore Delegato di De’ Longhi Massimo Garavaglia: “Il 2021 è stato un anno di importanti risultati sia in termini di crescita che di creazione di valore. Il conflitto in Ucraina e gli sviluppi geopolitici ci portano a riconsiderare prudentemente il contributo alle vendite dei due mercati coinvolti nella crisi"

10 Marzo 2022

De’ Longhi, nel 2021 risultati a € 3.221,6 mln (+37%), utile netto a € 311,1 mln (+55,4%)

Grattacielo (Pixabay)

Approvati dal Consiglio di Amministrazione di De’ Longhi SpA i risultati consolidati del 2021. Nei 12 mesi risultati in crescita del 37% a € 3.221,6 milioni (+24,3% a perimetro omogeneo). Ebitda a € 515 milioni, in rialzo al 16% dei ricavi dal 15,6%. L'utile netto si attesta a € 311,1 milioni, in crescita del 55,4%, e pari al 9,7% dei ricavi (€ 258,7 milioni, in crescita del 29,2%). Posizione finanziaria netta positiva per € 425,1 milioni, in miglioramento di € 197,1 milioni.

De' Longhi: quarto trimestre 2021 con ricavi € 1.072,1 milioni (+11,4%) e utile netto a € 67,6 milioni

Quarto trimestre 2021 con ricavi in crescita del 22,1% a € 1.072,1 milioni (+11,4%). Ebitda a € 158 milioni, in linea con l’anno precedente, e pari al 14,7% dei ricavi (€ 141,1 milioni). Utile netto a € 67,6 milioni, pari al 6,3% dei ricavi (€ 69,7 milioni, pari al 7,1% dei ricavi).

Il CdA ha proposto la distribuzione di un dividendo di € 0,83 per azione, pari ad un pay-out ratio del 40% in linea con la dividend policy del Gruppo.

Inoltre il CdA odierno ha anche approvato una donazione complessiva di  € 1 milione destinata a organizzazioni non governative, a sostegno delle popolazioni colpite dal conflitto in Ucraina.

A margine dell’approvazione dei risultati, l’Amministratore Delegato Massimo Garavaglia ha commentato: “Il 2021 è stato un anno di importanti risultati sia in termini di crescita che di creazione di valore. Questi risultati non solo testimoniano il successo di una strategia basata su visione di lungo termine, innovazione di prodotto, eccellenza produttiva e continui investimenti ma anche ci incoraggiano a proseguire sulla traiettoria intrapresa, convinti di poter contare su trend strutturali di crescita nei nostri segmenti “core” e sulla forza dei nostri brand.

In questi giorni purtroppo assistiamo a tragici scenari di guerra che ci lasciano profondamente scioccati e preoccupati per i possibili risvolti futuri. Ci sentiamo vicini a tutte le vittime di questo terribile conflitto ed in particolare il nostro impegno prioritario è volto a fornire l’assistenza necessaria a garantire la sicurezza del nostro personale e delle loro famiglie.

Questi sviluppi geopolitici ci portano a riconsiderare prudentemente il contributo alle vendite dei due mercati coinvolti nella crisi. Per il corrente anno prevediamo quindi ricavi organici per il Gruppo in linea con l’anno scorso. Inoltre, in un’ottica di sviluppo di medio termine, intendiamo tuttavia dare continuità ai piani di investimento in comunicazione e di rafforzamento della struttura organizzativa e produttiva già pianificati, che complessivamente porteranno l’Ebitda adjusted del 2022 nell’intorno dei 450 milioni di Euro.”

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x