Venerdì, 27 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Novartis: nel 2021 utile netto a 24 miliardi di dollari, quarto trimestre con fatturato a +6% 

Nell’intero anno, la crescita del fatturato è stata del +4%, trainata dalla solida performance di Innovative Medicines. Il CEO di Novartis Vas Narasimhan: "Continuiamo ad investire in innovazione"

03 Febbraio 2022

Novartis: nel 2021 utile netto a 24 miliardi di dollari, quarto trimestre con fatturato a +6% 

NOVARTIS (fonte: https://www.novartis.com/media-library/view-banting-1-and-fabrikstrasse-novartis-campus-basel)

Nel 2021 Novartis realizza una crescita a una singola cifra media, con un’espansione del margine e progressi nella sua solida pipeline. Nel quarto trimestre il fatturato è cresciuto del +6% (in v.c.1, +4% in dollari) e il risultato operativo core è aumentato del 12% (in v.c., +9% in dollari). Il fatturato di Innovative Medicines è cresciuto del 7% (in v.c., +5% in dollari) e il risultato operativo core del 15% (in v.c., +12% in dollari). Mentre il fatturato di Sandoz è cresciuto del 2% (in v.c., 0% in dollari) e il risultato operativo core è rimasto in linea con quello dell’anno precedente (in v.c., 0% in dollari)

Novartis: nel 2021 utile netto a 24 miliardi di dollari, quarto trimestre con fatturato a +6% 

Nell’intero anno, la crescita del fatturato è stata del +4% (in v.c., +6% in dollari), trainata dalla solida performance di Innovative Medicines, cresciuta del +6% (in v.c., +8% in dollari), Sandoz ha visto una flessione del -2% (in v.c., 0% in dollari). Forte performance dei driver chiave della crescita: Entresto (+40% in v.c.), Cosentyx (+17% in v.c.), Zolgensma (+46% in v.c.), Kesimpta (372 milioni di dollari), Promacta/Revolade (+15% in v.c.) e Kisqali (+36% in v.c.)

Il risultato operativo è cresciuto del 13% (in v.c., +15% in dollari), grazie soprattutto all’incremento del fatturato, alla produttività e ai benefici derivati da minori spese legali. Il risultato operativo core è cresciuto del 6% (in v.c., +8% in dollari), con un aumento del margine di IM al 36,2% (+130% bps in v.c.).

L’utile netto è stato di 24 miliardi di dollari, ottenuto anche grazie ai guadagni derivanti dal disinvestimento delle azioni in Roche (14,6 miliardi di dollari). L’utile netto per azione è stato di 6,29 dollari (+7% in v.c., +9% in dollari), trainato soprattutto dal risultato operativo core, con un lieve impatto dovuto al minore reddito core a seguito del disinvestimento azionario in Roche. Il free cash flow è di 13,3 miliardi di dollari (+14% in dollari). Vendute azioni al portatore Roche per 20,7 miliardi di dollari. Avviato un buyback azionario fino a 15 miliardi di dollari, in linea con le priorità di allocazione del capitale. Procede la revisione strategica di Sandoz

Tappe fondamentali dell’innovazione nel quarto trimestre:

  • Leqvio approvato negli Stati Uniti come prima e unica terapia siRNA per abbassare il colesterolo LDL.
  • Cosentyx, gli studi di Fase III raggiungono l’endpoint primario nel trattamento dell’idrosadenite suppurativa (HS)
  • Esercitata l’opzione di acquistare la licenza di ensovivep, a seguito dei dati positivi di Fase II nel trattamento del COVID-19 (gennaio 2022)
  • Dati positivi per lanalumab nella sindrome di Sjögren (Fase II). Piattaforma di prossima generazione T-Charge™ nel linfoma diffuso a grandi cellule B (DLBCL) e nel mieloma multiplo (MM)
  • Accordo di licenza con BeiGene per ociperlimab (inibitore TGIT in fase avanzata), accordo di sviluppo e commercializzazione congiunte con UCB per terapie trasformative nella malattia di Parkinson
  • Acquisizione di Gyroscope Therapeutics (terapia genica per atrofia geografica)

E' stato inoltre proposto per il 2021 un dividendo di 3,10 franchi svizzeri per azione, con un incremento del 3,3%.

Previsioni per il 2022: per il fatturato e il risultato operativo core del Gruppo si prevede una crescita a singola cifra media. Per il fatturato di IM si prevede una crescita a singola cifra media; per il risultato operativo core si prevede una crescita a una cifra, tra media e alta, superiore a quella del fatturato

Commentando i risultati del trimestre, il CEO di Novartis Vas Narasimhan ha dichiarato: "Novartis ha realizzato un altro anno di solide performance operative con una crescita a singola cifra media, un'espansione dei margini e un forte free cash flow. I nostri driver di crescita sul mercato continuano a offrire buoni risultati nelle diverse aree geografiche, sostenendo la nostra fiducia nelle prospettive di crescita a medio e lungo termine. Nonostante alcune battute d'arresto della pipeline, abbiamo raggiunto importanti pietre miliari dell'innovazione, tra cui: Entresto, 177Lu-PSMA-617, iptacopan, Kisqali e Leqvio. Guardando al futuro, siamo concentrati sugli sviluppi della nostra pipeline e delle piattaforme tecnologiche chiave, che comprendono più di 20 asset con importanti potenzialità, da approvare entro il 2026. Manteniamo un equilibrio tra le nostre priorità di allocazione del capitale mentre continuiamo a investire nell'innovazione, remunerando il capitale ai nostri azionisti".

 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x