Sabato, 20 Agosto 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Tamburi Investment Partners (TIP), acquisito il 10% di Lio Factory

L'operazione è stata concepita in ottica strategica, con lo scopo di consentire a TIP di aumentare la propria presenza in aree fortemente innovative ed anche complementari a quelle attualmente presidiate e di dare alle attività di Lio Factory un respiro ancor più vasto sia in ottica di competenze settoriali

02 Febbraio 2022

Tamburi Investment Partners, gruppo industriale indipendente e diversificato quotato al segmento Euronext STAR Milan di Borsa Italiana, socio attivo di numerose eccellenze imprenditoriali italiane ed estere, ha acquisito – mediante sottoscrizione di un aumento di capitale riservato – il 10% di Lio Factory, capogruppo di una piattaforma paneuropea di Investimenti Alternativi guidati da un approccio data driven (www.liofactory.com).

Tamburi Investment Partners entra in Lio Factory per crescere negli investimenti alternativi

Il Gruppo Lio Factory, con sedi a Milano, Londra, Boston e Lussemburgo, è stato fondato da Francesco Marini circa dieci anni fa ed ha rapidamente raggiunto una posizione di rilievo in settori previsti in forte crescita, in cui TIP non è presente. Le attività di investimento del Gruppo Lio Factory sono sempre state caratterizzate da un approccio “single name” e “Deal-by-Deal, molto innovativo e l’operatività è realizzata tramite veicoli societari customizzati sulle specifiche operazioni. La maggiore innovazione del gruppo riguarda l’expertise tecnologica maturata, in quanto molti processi decisionali dei team di investimento vengono sviluppati con l’ausilio di algoritmi proprietari e con l’uso dell’intelligenza artificiale.

La piattaforma che fa capo a Lio Factory ad oggi è attiva in:

• Value Added Real Estate: dedicata all’investimento diretto in segmenti di nicchia nel Real Estate, sia in fasi Distressed che in fase Development;

• Special Opportunities: dedicata all’acquisto di contenziosi aziendali e all’assunzione di Concordati Fallimentari con particolari complessità sul piano tecnico-legale;

• Deeptech: focalizzata sullo sviluppo ed investimento in progetti particolarmente innovativi nei rami dell’attività cd Deeptech, con una più marcata attenzione alle aree del Biotech, Climate/Clean Tech e Fintech. Negli ultimi 18 mesi nelle divisioni Value Added Real Estate e Special Opportunities il Gruppo Lio Factory ha realizzato:

• 6 operazioni Real Estate con investimenti complessivi per circa 175 milioni di euro;

• acquisti di contenziosi per un petitum complessivo di oltre 100 milioni di euro;

• oltre 20 proposte di assunzione di concordati fallimentari con un attivo complessivo di circa 500 milioni di euro.

Il Gruppo Lio Factory ha finora realizzato i seguenti investimenti in Deeptech e Fintech:

• nel Biotech in (i) REJUVERON AG, società di biotecnologia specializzata nella realizzazione di terapie innovative nel settore longevity e (ii) nella piattaforma tecnologica americana ORIONIS BIOSCENCES, focalizzata sulla scoperta e lo sviluppo di terapie progettate per attivare meccanismi fisiologici di difesa per diverse patologie, prima delle quali l’oncologia;

• nel Fintech in: (i) NAGA, e-broker di trading online quotato alla borsa di Francoforte, (ii) CYAN, società di cyber-security focalizzata sul settore telecomunicazioni e (iii) DEFINITIVE CAPITAL, società di investimento specializzata nel decentralized finance e Non Fungible Tokens (NFTs).

L’alleanza tra TIP e Lio Factory concretizzatasi con quest’operazione è stata concepita in ottica strategica, con lo scopo di consentire a TIP di aumentare la propria presenza in aree fortemente innovative ed anche complementari a quelle attualmente presidiate, di dare alle attività di Lio Factory un respiro ancor più vasto sia in ottica di competenze settoriali che di articolazione del network e, per tutti, di accelerare ed incrementare le operazioni in “club deal” sugli investimenti alternativi – segmento in forte crescita – che verranno prospettate anche a coinvestitori di TIP e nelle quali TIP potrà investire direttamente, con equity ticket tendenzialmente non superiore, per ogni deal, ai 30 milioni di euro.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x