Mercoledì, 25 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Borse in crollo dopo l'annuncio della "nuova" variante: ma non c'è nulla da avere paura!

Milano chiude al -4,6%, ma la peggiore è Madrid. Intanto schizzano alla stelle i titoli di Pfizer, Moderna e Zoom

26 Novembre 2021

Borse in  crollo dopo l'annuncio della "nuova" variante: ma non c'è nulla da avere paura!

Fonte: lapresse.it

Giornata amara per le borse di tutto il mondo: Milano registra un -4,6%, in Europa fanno peggio solo Madrid, con il suo -5% e Parigi con il -4,7%. Tutta colpa dei soliti annunci allarmistici sulla "nuova" variante Covid "appena scoperta" in Sud Africa. Le virgolette su "nuova" e su "appena scoperta" non sono messe a caso, dato che della variante Sudafricana si parla da mesi, e quella "nuova" è soltanto un mutazione "leggermente" diversa da quella contro cui, fino a questo momento, si è combattuto.

In ogni caso, missione riuscita: i timori legati alla crescita per Covid hanno fatto crollare non solo le borse europee, ma anche il prezzo del petrolio con il Brent del Mare del Nord che in un giorno ha perso 5 dollari al barile a quota a 77,35, quasi il 6% in meno di ieri. A passarsela bene sono solo, naturalmente, le società farmaceutiche: Pfizer e Moderna registrano un rialzo (come Zoom).

Borse in calo dopo l'annuncio della "nuova" variante

Come ha riportato Dagospia, i mercati azionari hanno chiuso tutti in negativo sotto le vendite per la "nuova variante" Covid. Registrato inoltre il collasso dei prezzi dell'energia. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha terminato in ribasso del 4,60% a 25.852 punti, ai minimi della durissima giornata sui mercati. Come già accennato, la Borsa peggiore tra le più grandi in Europa è stata Madrid, seguita da Parigi e Francoforte. Male pure Londra, la quale ha chiuso in calo del 3,6%.

Come già accennato, in controtendenza troviamo solo Pfizer, che alla borsa di New York vola e aggiorna i suoi record. Come canguri, saltano - ma a differenza dei canguri lo fanno dalla gioia - anche Moderna e Zoom - tra i maggiori beneficiari del lockdown da pandemia. Lockdown che, a questo punto, e nonostante una campagna vaccinale durata un anno, bussa spaventosamente alle porte dell'Europa e dell'Italia.

Infine, registrato anche un brusco calo per il petrolio. A New York il petrolio è in caduta libera con le quotazioni che perdono l'11% a 69,83 dollari al barile poco prima delle 5. Il greggio è in corsa per la peggiore seduta dall'aprile 2020 ed ha annullato il rally dell'autunno.
 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x