Martedì, 19 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

FS Italiane, una nuova visione di mobilità sostenibile in mostra a Expo 2020 Dubai

Ferraris: “La pandemia ci ha costretto a reinventarci rapidamente dando forte sviluppo all’innovazione, tecnologia e digitalizzazione, queste sono e saranno le sfide del futuro”

14 Ottobre 2021

FS Italiane, una nuova visione di mobilità sostenibile in mostra a  Expo 2020 Dubai

Viaggiare nell’eccellenza italiana fatta di bellezza e paesaggi, ma anche di ingegno e competenze, che in questo momento guardano più che mai alla mobilità sostenibile e integrata. Questa è l’esperienza che Ferrovie dello Stato porta a Expo 2020 Dubai, dove è presente in qualità di Gold Sponsor del Padiglione Italia, per sostenere in questo momento di ripresa, l’economia e il turismo del nostro Paese, ma anche le bellezze e la valorizzazione dei territori italiani.

FS Italiane, una nuova visione di mobilità sostenibile in mostra a Expo 2020 Dubai

Tra gli obiettivi per il Gruppo anche quello di portare all’Esposizione Universale una nuova visione per quanto riguarda la mobilità sostenibile e integrata, grazie anche al supporto della tecnologia Made in Italy, applicata alla mobilità ferroviaria.

Ferrovie dello Stato, esempi di successo al Padiglione Italia

Ferrovie dello Stato Italiane mette in mostra per questo ad Expo 2020 Dubai, nel Padiglione Italia, esempi di successo nel panorama ferroviario come il Frecciarossa 1000, che coniuga un design di punta ad un alto livello tecnologico e innovativo con livelli di servizio di prim’ordine. I visitatori nella sezione finale del percorso espositivo del Padiglione italiano, possono vivere l’esperienza unica di un’installazione di tipo immersivo che vede un’ambientazione di suoni e immagini su uno schermo lungo 27 metri, ispirato al tema della bellezza, dove il meglio della tecnologia infrastrutturale del Gruppo FS si fonde con i paesaggi italiani, coniugando i temi principe di questo percorso, sostenibilità e innovazione.

FS Italiane, Ferraris: “Intraprenderemo un percorso verso infrastrutture sempre più sostenibili, anche grazie alle risorse del Pnrr”

Un cambio di rotta, dovuto soprattutto al post emergenza sanitaria, è doveroso in questo momento anche secondo Luigi Ferraris, l’Amministratore Delegato del Gruppo FS Italiane: “La pandemia ci ha costretto a reinventarci molto rapidamente, dando una forte spinta allo sviluppo di innovazione, tecnologia e digitalizzazione, queste sono e saranno le sfide di FS nel futuro, fattori abilitanti al percorso che intraprenderemo verso infrastrutture sempre più sostenibili, anche grazie alle risorse del Pnrr”. Secondo l’AD Ferraris, infatti, “gli oltre 31 miliardi di investimenti previsti dalla Missione 3 del Pnrr, di cui il Gruppo FS è già a oggi soggetto attuatore per circa 28 miliardi rappresentano un’occasione unica per sviluppare un sistema che integri i servizi di trasporto in un unico sistema multimodale, moderno, digitale e sostenibile, sempre più interconnesso alle reti trans-europee di trasporto, con importanti ricadute sui territori che attraversa”.

FS, eccellenza viaggia nel mondo

L’Esposizione Universale di Dubai non è l’unico luogo dove vivere e capire l’eccellenza italiana che il Gruppo di Ferrovie dello Stato intende esportare all’estero, dove i prodotti del mercato ferroviario italiano vengono apprezzati già da tempo. A breve infatti i treni ad alta velocità di FS Italiane saranno pronti a correre in Spagna dove, attraverso la società ILSA, a partire dal 2022 saranno garantiti a regime fino a 74 collegamenti giornalieri, di cui 32 sulla rotta Madrid-Barcellona. Obiettivo ancora più vicino per la Francia dove entro fine anno, sarà avviata l’offerta di servizi ad alta velocità con 5 Frecciarossa 1000, sulla relazione Milano-Torino-Lione-Parigi. FS Italiane guarda anche alla Grecia, dove saranno attivati servizi veloci tra Atene e Salonicco. Il Gruppo FS rafforza la propria presenza inoltre anche in Gran Bretagna, anche grazie all’assegnazione della concessione per gestire una delle tratte ferroviarie più importanti in UK, la Londra – Glasgow, a cui si aggiungeranno i servizi sulla nuova linea ad alta velocità (High Speed 2) che collegherà Londra con Birmingham e Manchester.

In questo momento di ripresa economica e di spinte verso una mobilità che sia effettivamente e fattivamente sostenibile, per FS Italiane è fondamentale ascoltare e valorizzare i nuovi bisogni dei passeggeri, innovando così l’offerta ferroviaria alle persone, puntando sempre di più alla personalizzazione del servizio sulla base delle reali esigenze di tutti i viaggiatori, ma anche delle nuove e importanti sfide odierne: innovazione, tecnologia e digitalizzazione.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x