Sabato, 28 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Intesa Sanpaolo: risultati semestre 2021 in crescita del 17,8%, con utile netto pari a 3.023 mln di euro

I risultati finanziari dei primi sei mesi del 2021 sono in linea con l’obiettivo di un utile netto per l’anno di almeno 4 miliardi di euro

04 Agosto 2021

Intesa Sanpaolo prima banca italiana nella Climate Investment Platform di IRENA

Intesa Sanpaolo (foto LaPresse)

Il Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo in data odierna ha approvato la relazione consolidata al 30 giugno 2021. I risultati del primo semestre 2021 confermano la capacità di Intesa Sanpaolo di affrontare efficacemente la complessità del contesto conseguente all’epidemia da COVID-19 e sono pienamente in linea con il conseguimento di 4 miliardi di euro di utile netto minimo per l’anno.

Intesa Sanpaolo: risultati semestre 2021 in crescita del 17,8%, con utile netto pari a 3.023 mln di euro

I risultati riflettono la redditività sostenibile, che deriva dalla solidità della base patrimoniale e della posizione di liquidità, dal modello di business resiliente e ben diversificato, dalla flessibilità strategica nella gestione dei costi operativi e dalla qualità dell’attivo di Intesa Sanpaolo, caratteristiche che hanno permesso di mitigare efficacemente l’impatto nello scenario avverso dello stress test EBA/BCE 2021 e che si traducono in un basso profilo di rischio a presidio del supporto del Gruppo all’Italia, anche con l’impegno a diventare un punto di riferimento in termini di sostenibilità e responsabilità sociale e culturale.

La generazione di valore per tutti gli stakeholder verrà accresciuta dalle sinergie previste per oltre un miliardo di euro derivanti dalla fusione di UBI Banca realizzata con successo senza costi sociali e dagli oltre 6 miliardi di euro nel 2020 e oltre 300 milioni di euro nel primo semestre 2021, a valere sull’utile ante imposte, che il Gruppo ha destinato all’ulteriore rafforzamento della sostenibilità dei risultati.

Le tendenze del nuovo contesto trovano Intesa Sanpaolo preparata grazie ai vantaggi competitivi del Gruppo:

- aumento della domanda di protezione della salute, del risparmio e delle attività economiche delle aziende: leadership di Intesa Sanpaolo nel Wealth Management & Protection e rafforzamento nel settore salute con l’acquisizione di RBM;

- maggior grado di rischio: efficace gestione proattiva del credito (Pulse) e partnership strategiche del Gruppo con primari operatori industriali attivi nella gestione dei crediti deteriorati; per il secondo anno consecutivo, primo posto tra le grandi aziende italiane nella competizione “Cyber Resilience amid a Global Pandemic”, organizzata da AIPSA (Associazione Italiana Professionisti Security Aziendale);

- digitalizzazione della clientela: posizionamento ai vertici in Europa per funzionalità di mobile app e forte proposta digitale del Gruppo, con circa 12,1 milioni di clienti multicanale e circa 7,5 milioni di clienti che usano l’App di Intesa Sanpaolo, e partnership strategica con Nexi nei sistemi di pagamento (partecipazione nel capitale di Nexi);

- digitalizzazione dell’operatività della Banca: circa 79.000 persone del Gruppo in smartworking e implementata con successo l’evoluzione verso un modello distributivo “light”, con ampio spazio per un'ulteriore riduzione del numero di filiali a seguito dell’acquisizione di UBI Banca, della partnership strategica Banca 5

- SisalPay (Mooney) e del cambiamento indotto da COVID-19 nei comportamenti dei clienti, la maggioranza dei quali continuerà a essere servita dal Gruppo tramite i canali alternativi di elevata qualità;

- crescente importanza della sostenibilità e della responsabilità sociale (ESG): Intesa Sanpaolo è l’unica banca italiana inclusa nei Dow Jones Sustainability Indices e nel 2021 "Global 100 Most Sustainable Corporations in the World Index" di Corporate Knights, si classifica prima tra le banche europee in due delle principali valutazioni internazionali ESG, MSCI e Bloomberg ESG Disclosure Score; inoltre, Intesa Sanpaolo è inserita nell’indice riguardante la parità di genere Bloomberg Gender-Equality Index (GEI), registrando per il 2021 un punteggio ampiamente superiore alla media del settore finanziario a livello mondiale e delle società italiane, e - unica banca italiana

- nel Diversity & Inclusion Index di Refinitiv, che seleziona le 100 migliori aziende quotate a livello mondiale per diversità e inclusione.

 

Nel primo semestre del 2021, per il Gruppo si registra:

 

● utile netto pari a 3.023 milioni di euro, in crescita del 17,8% rispetto a 2.566 milioni del primo semestre 2020;

 

● risultato corrente lordo in aumento dell’1,6%, rispetto al primo semestre 2020;

 

● risultato della gestione operativa in crescita del 5,9% rispetto al primo semestre 2020;

 

● proventi operativi netti in aumento dell’ 1,7% rispetto al primo semestre 2020, con commissioni nette salite del 13,2%;

 

● costi operativi in diminuzione del 2,3% rispetto al primo semestre 2020;

 

● elevata efficienza, con un cost/income al 49,2% nel primo semestre 2021, tra i migliori nell’ambito delle maggiori banche europee;

 

● costo del rischio del primo semestre 2021 annualizzato sceso a 43 centesimi di punto, con rettifiche di valore nette su crediti prudenzialmente ancora basate sullo scenario macroeconomico di dicembre 2020 e che non tengono quindi conto del miglioramento dello scenario del primo semestre 2021, rispetto ai 48 dell’intero anno 2020 escludendo l’impatto delle rettifiche per i futuri impatti di COVID-19 (pari a 49 centesimi di punto);

 

● miglioramento della qualità del credito: - riduzione dei crediti deteriorati, al lordo delle rettifiche di valore, di circa 46 miliardi dal picco di settembre 2015 e di circa 33 miliardi dal dicembre 2017 superando in anticipo, per circa 7 miliardi, l’obiettivo di riduzione pari a circa 26 miliardi previsto per l’intero quadriennio del Piano di Impresa 2018-2021; - lo stock di crediti deteriorati scende a giugno 2021, rispetto a dicembre 2020, del 7,6% al lordo delle rettifiche di valore e del 9,6% al netto; - l’incidenza dei crediti deteriorati sui crediti complessivi a giugno 2021 è stata pari al 4,1% al lordo delle rettifiche di valore e al 2,1% al netto (°) . Considerando la metodologia adottata dall’EBA, l’incidenza dei crediti deteriorati è risultata pari al 3,1% al lordo delle rettifiche di valore e all’ 1,6% al netto;

 

● elevati livelli di copertura dei crediti deteriorati: - livello di copertura specifica dei crediti deteriorati al 49,7% a fine giugno 2021, con una copertura specifica della componente costituita dalle sofferenze al 60,3%; - robusto buffer di riserva sui crediti in bonis, pari allo 0,6% a fine giugno 2021;

● patrimonializzazione molto solida, con coefficienti patrimoniali su livelli largamente superiori ai requisiti normativi.

● elevata liquidità e forte capacità di funding: a fine giugno 2021, attività liquide per 323 miliardi di euro ed elevata liquidità prontamente disponibile per 181 miliardi; ampiamente rispettati i requisiti di liquidità Liquidity Coverage Ratio e Net Stable Funding Ratio di Basilea 3;  

 

● supporto all’economia reale: circa 43 miliardi di euro di nuovo credito a medio-lungo termine nel primo semestre 2021, con circa 37 miliardi in Italia, di cui circa 31 miliardi erogati a famiglie e piccole e medie imprese; circa 5.000 aziende italiane riportate in bonis da posizioni di credito deteriorato nel primo semestre 2021 e circa 128.000 dal 2014, preservando rispettivamente circa 25.000 e 640.000 posti di lavoro; resi disponibili dal Gruppo oltre 400 miliardi di euro di finanziamenti a medio-lungo termine per imprese e famiglie a supporto del Piano di Ripresa e Resilienza italiano;

 

● sostenibilità e responsabilità sociale e culturale, che a fronte del solido andamento economico patrimoniale si è tradotta in particolare nelle seguenti azioni del Gruppo in Italia:

 

- iniziative per la riduzione della povertà infantile e il supporto alle persone in difficoltà fornendo dal 2018 circa 19,9 milioni di pasti, circa 1,2 milioni di posti letto, circa 260.500 medicinali e circa 212.000 capi di abbigliamento;

 

- Ecobonus: Intesa Sanpaolo disponibile ad acquistare crediti di imposta supportando famiglie, condomini e imprese con soluzioni finanziarie modulari e flessibili perché beneficino della deduzione al 110% delle spese per efficienza energetica e adeguamento antisismico;

 

- avvio del Fondo Impact nel quarto trimestre 2018, per l’erogazione di circa 1,5 miliardi di euro di prestiti alle categorie che avrebbero altrimenti difficoltà ad accedere al credito nonostante il loro potenziale; lanciata la prima linea di credito non garantito dedicata a tutti gli studenti universitari italiani, che studino in Italia o all’estero (Per Merito), con 32 milioni di euro erogati nel primo semestre 2021 e circa 123 milioni dal lancio all’inizio del 2019; lanciato a luglio 2020 MAMMA@WORK, un finanziamento a condizioni molto agevolate per conciliare maternità e lavoro nei primi anni di vita dei figli, con circa 0,5 milioni di euro erogati dal lancio dell’iniziativa; lanciato ad agosto 2020 XME StudioStation, finanziamento alle famiglie per il sostegno alla didattica a distanza, con circa 0,5 milioni erogati nel primo semestre 2021 e circa 1,7 milioni dal lancio dell’iniziativa; finanziamenti a supporto alle madri lavoratrici in India e alle persone ultracinquantenni che hanno perso il lavoro o hanno difficoltà ad accedere al trattamento pensionistico; a luglio 2021 lanciati tre ulteriori finanziamenti: per Esempio, destinato ai volontari del Servizio Civile, per Crescere, dedicato ai genitori con figli in età scolastica, e per avere Cura, rivolto alle famiglie con persone non autosufficienti;

 

- Plafond creditizio Circular Economy di 6 miliardi di euro, a supporto dello sviluppo sostenibile: dall’avvio erogati circa 4,5 miliardi di euro (circa 2,3 miliardi nel primo semestre 2021); emesso a marzo 2021 un Green Bond per 1,25 miliardi di euro focalizzato sui mutui verdi erogati per la costruzione o l’acquisto di immobili con efficienza energetica di classe A o B, che si aggiunge alle tre emissioni di Green Bond effettuate nel 2017 e 2019: una per 500 milioni focalizzata sulle fonti di energia rinnovabili e sull’efficienza energetica, una per 500 milioni riguardante i settori dell’energia rinnovabile (effettuata da UBI Banca) e una per 750 milioni focalizzata sull’economia circolare

 

- S-Loan, soluzione innovativa di Intesa Sanpaolo lanciata a luglio 2020 e rivolta alle PMI per finanziare progetti che migliorino il loro profilo di sostenibilità, a cui sono allocati 2 miliardi di euro, con un tasso di interesse ridotto subordinatamente alla verifica di due indicatori ESG che devono essere riportati nella relazione di bilancio annuale delle aziende finanziate (erogati circa 650 milioni nel primo semestre 2021 e circa 780 milioni dal lancio dell’iniziativa);

 

- nel primo semestre 2021 analizzate oltre 250 iniziative di start-up (circa 2.900 dal 2018) in 3 programmi di accelerazione con 56 start-up assistite (oltre 440 dal 2018) presentandole a selezionati investitori e soggetti operanti nell’ecosistema (circa 6.100 fino ad oggi);

 

 - programma di Intesa Sanpaolo “Giovani e Lavoro” in corso di realizzazione, in partnership con Generation, finalizzato alla formazione e all’accesso al mercato del lavoro italiano di 5.000 giovani in un triennio: richieste di iscrizione da parte di circa 5.000 giovani tra i 18 e i 29 anni nel primo semestre 2021 (oltre 20.000 dal 2019), circa 800 studenti intervistati e circa 350 formati e in formazione con 14 corsi nel primo semestre 2021 (circa 4.400 studenti intervistati e oltre 1.800 formati e in formazione dal 2019) e circa 1.700 aziende coinvolte dal lancio dell’iniziativa; - l’iniziativa P-Tech in partnership con IBM, con l’obiettivo di formare giovani professionisti nell’ambito delle nuove professioni digitali, ha coinvolto 20 persone di Intesa Sanpaolo nell’attività di “mentoring” di 40 giovani professionisti;

 

 - Intesa Sanpaolo è Main Sponsor del progetto Generation4Universities, sviluppato da Generation Italy e McKinsey & Company, finalizzato ad agevolare gli studenti di talento iscritti all’ultimo anno di università ad avviare una carriera professionale di successo: il programma appena terminato a luglio ha coinvolto 69 studenti da 31 università e 18 primarie aziende italiane come potenziali datori di lavoro;

 

- iniziata la costruzione dei due edifici destinati a ospitare i due nuovi poli museali delle Gallerie d’Italia a Torino e Napoli, di 9.000 metri quadri ciascuno, dedicati rispettivamente alla fotografia e ai capolavori di Caravaggio; la mostra “Tiepolo: Venezia, Milano, l’Europa” alle Gallerie d’Italia a Milano si è svolta principalmente online, con contenuti sui canali social di Gallerie d’Italia e di Intesa Sanpaolo che hanno registrato 52,6 milioni di visualizzazioni e un milione di interazioni; dopo il lockdown, sono state aperte al pubblico due mostre originali: “Los Angeles (State of Mind)” a Napoli e “Painting is back. Anni 80, la pittura in Italia” a Milano, la cui presentazione in diretta streaming ha raggiunto circa 800.000 persone.

 

● iniziative del Gruppo per contrastare gli effetti di COVID-19 a livello sociale ed economico, ad oggi in particolare:

 

- condizioni di sicurezza per le persone del Gruppo e i clienti, in particolare con lavoro da remoto di circa 79.000 persone, circa 100% delle filiali aperte e pienamente operative (su appuntamento) e continuità operativa garantita dall’efficace modello di banca multicanale (filiale online, internet banking, App e ATM / casse automatiche) e dal servizio di assistenza e consulenza da remoto fornito da circa 32.000 gestori;

 

- assunte circa 1.700 persone in Italia dal gennaio 2020;

 

- sostegno alle iniziative sanitarie per oltre 100 milioni di euro, incluse le donazioni derivanti dalla rinuncia del Consigliere Delegato e CEO e di 21 top manager a un importo complessivamente pari a circa 6 milioni di euro dei bonus riconosciuti dal Sistema Incentivante 2019;

 

- destinazione di 150 milioni di euro del Fondo Impact (pari al 50%) alla riduzione del disagio socio economico causato da COVID-19;

 

- Programma Rinascimento, dal valore complessivo di 80 milioni di euro, che include prestiti di impatto alle micro imprese e start-up, per la ripresa ed evoluzione del modello di business nel contesto conseguente alla pandemia, attraverso progetti di sviluppo e innovazione, con impatti su economia reale e coesione sociale del territorio, lanciato a Bergamo in collaborazione con il Comune (30 milioni) e a Firenze in collaborazione con la Fondazione CR Firenze (50 milioni);

 

- prima banca in Italia a concedere moratorie, precedendo lo specifico quadro normativo: da inizio 2020, finora accordate moratorie - inclusi i rinnovi - per circa 109 miliardi di euro (dei quali circa il 77% relativi a imprese e circa il 23% a famiglie); l’ammontare di moratorie attualmente in essere è pari a circa 16,6 miliardi di euro (dei quali circa l’ 87% relativi a imprese e circa il 13% a famiglie) (°);

 

- prima banca in Italia a firmare il protocollo d’intesa con SACE, fornendo immediato supporto alle imprese in applicazione del Decreto Liquidità: complessivamente, includendo anche il Fondo PMI, erogati finora crediti garantiti dallo Stato per un ammontare pari a circa 39,5 miliardi di euro (circa 10 miliardi SACE e circa 29,5 miliardi Fondo PMI);

 

- messi a disposizione delle imprese e dei professionisti 50 miliardi di euro di nuovi crediti per la salvaguardia dell’occupazione e la gestione dei pagamenti durante l’emergenza; - 10 miliardi di euro di nuove linee di credito per supportare circa 2.500 filiere produttive italiane, potenziando il Programma Sviluppo Filiere.

 

Le prospettive

Nel 2021, per il Gruppo Intesa Sanpaolo ci si attende un utile netto minimo di 4 miliardi di euro. Per quanto riguarda la politica dei dividendi del Gruppo, oltre ai 694 milioni di dividendi cash per il 2020 distribuiti a maggio 2021, in linea con il Piano di Impresa 2018-2021 si prevede:

- a valere sui risultati del 2020, una distribuzione cash da riserve che aggiungendosi ai predetti dividendi porti al pagamento di un ammontare complessivo corrispondente a un payout ratio pari al 75% dei 3.505 milioni di euro di utile netto rettificato (14)

- a valere sui risultati del 2021, il pagamento di un ammontare di dividendi cash corrispondente a un payout ratio pari al 70% dell’utile netto, da distribuire in parte come acconto nell’anno in corso.

Il Consiglio di Amministrazione convocherà prossimamente l’Assemblea ordinaria - per la prima metà di ottobre 2021 - a cui sottoporre la proposta di distribuzione cash dalla Riserva straordinaria, a valere sui risultati 2020, pari a 1.935.274.145,18 euro, risultante da un importo unitario di 9,96 centesimi di euro per ciascuna delle n. 19.430.463.305 azioni ordinarie, affinché tale distribuzione, se approvata dall’Assemblea, abbia luogo alla prima data utile successiva al 30 settembre 2021 - termine della raccomandazione della BCE in merito alle politiche dei dividendi emanata il 15 dicembre 2020 - ossia il giorno 20 ottobre 2021 (con stacco cedole il 18 ottobre e record date il 19 ottobre).

L’odierno Consiglio di Amministrazione ha definito in via preliminare come acconto cash da distribuire a valere sui risultati del 2021 un ammontare pari a 1,4 miliardi di euro e procederà a deliberarlo il 3 novembre prossimo, in occasione dell’approvazione dei risultati consolidati al 30 settembre 2021, in assenza di controindicazioni derivanti dai risultati del terzo trimestre 2021 o da quelli prevedibili per il quarto trimestre 2021. A seguito della deliberazione della distribuzione prevista, l’acconto dividendi - pari a 1.400.936.404,29 euro, risultante da un importo unitario di 7,21 centesimi di euro per ciascuna azione ordinaria - verrà pagato alla prima data utile successiva alla deliberazione del Consiglio di Amministrazione, ossia il 24 novembre 2021 (con stacco cedole il 22 novembre e record date il 23 novembre).

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x